NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
2000006000.jpg2000006000.jpg
Le più belle del reame. Storie napoletane
SKU: 2000006000
Albanese Camillo
24,00 €

Isbn
8849501013
Collana:
Nr. Volume
11
Formato
13x21
Nr. Pagine
188
Mese Pubblicazione
Settembre
Anno Pubblicazione
2000
Questo libro si rivolge ai lettori che, con Prosper MèrimÈ e, della storia amano solo gli aneddoti. Esso si propone di ricostruire le vicende pubbliche o private, curiose e talvolta piccanti, di personaggi non sempre considerati dagli storici, ma che pure hanno costituito una parte non trascurabile nella storia del regno di Napoli. I fatti e gli aneddoti qui ricordati sono realmente avvenuti, rintracciati e ricostruiti sulla base di una rigorosa ricerca storica; si è cercato però di raccontarli in maniera semplice e immediata, perchè potessero costituire un modo nuovo e divertente di leggere la storia del Mezzogiorno, talchè essa non risulti «ingrata e difficile da narrare», come lamentava Benedetto Croce, ma spassosa e piena di quell'ironia che è una delle caratteristiche delle popolazioni del Sud. Il lettore sarà così immerso, si spera, nel clima autentico del Regno meridionale e della sua capitale in sei secoli della sua esistenza, dal Trecento all'Ottocento. Incontrerà inizialmente alcuni dei principi e sovrani angioini ed aragonesi (XIV e XV secolo) con i loro amori, i loro problemi, il loro senso di giustizia, le lunghe e sanguinose guerre, i rapporti con nobili, artisti e popolani. Egli poi conoscerà alcune vicende della Napoli vicereale (XVI e XVII secolo), che vedono protagonista la sua nobiltà , spesso lussuriosa anche se dedita alla vita monacale o sacerdotale, oppure al centro di amori impossibili, insani, contrastati e destinati a concludersi tragicamente. Infine verrà a contatto con luoghi e personaggi della Napoli borbonica: Ferdinando IV, l'abate Galiani, Maria Carolina e i suoi amori e via via fino ai tragici fatti del 1848, in cui c'è anche spazio per momenti di autentico umorismo. Il libro è corredato da una ricca iconografia con alcune immagini del tutto inedite.

L'AUTORE

Camillo Albanese, giornalista, scrittore, studioso della storia del Mezzogiorno e di Napoli in particolare, consigliere nazionale dell'Ordine dei Giornalisti; è direttore della rivista Realtà Nuova; collabora a vari quotidiani e periodici; è autore di numerosi saggi e opere, tra cui Un regno perduto, Nessuno nasce imparato, Cronache di una rivoluzione. Di prossima pubblicazione un saggio sugli aspetti poco noti della vita di Benedetto Croce.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved