Le spedizioni proseguono regolarmente -
Ordina online e ricevi i libri a casa tua

0303447000.jpg0303447000.jpg
Novantanove in idea. Linguaggi miti memorie
SKU: 0303447000
Pelizzari Maria Rosaria - Placanica Augusto
100,00 €
Prodotto disponibile da: 31-12-9999
Esaurito Avvisami!

Isbn
8849505116
Collana:

"Univ.degli Studi di Salerno Pubblicazioni - Sezione Atti Convegni Miscellanee"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
64
Formato
17x24
Nr. Pagine
744
Mese Pubblicazione
Aprile
Anno Pubblicazione
2002
Questo libro, che ha per oggetto la Repubblica napoletana del 1799, non tratta dei fatti, nè delle interpretazioni storiografiche di essi - già esaurientemente analizzati nei numerosi e autorevoli convegni, tenuti durante l'anno del bicentenario - ma affronta un campo ancora poco frequentato. Analizza come il Novantanove napoletano sia stato vissuto, percepito, meditato, non solo e non tanto dai protagonisti di quei giorni, ma soprattutto dai contemporanei che ad esso guardavano dal di fuori (in Italia e fuori d'Italia); come, poi, il Novantanove, nel lungo periodo, sia diventato oggetto di mitizzazione o, al contrario, di esecrazione, non tanto e non solo come summa di ideologie o di eventi, ma proprio come idea parlante nell'intimità della coscienza comune, come archetipo dell'eroismo supremo. Gli autori dei contributi - non solo studiosi di storia, ma anche di arte, di letteratura, del teatro e dello spettacolo, di geografia - partendo da diverse impostazioni metodologiche, delineano un Novantanove come universo di discorsi ideologici e fantastici, di stilemi e luoghi comuni, nelle dottrine politiche o nella letteratura, nella poesia o nella retorica, nella stampa o nell'insegnamento scolastico, nella finzione teatrale o anche cinematografica.

I CURATORI

Augusto Placanica
(1932-2002) è stato professore ordinario di Storia moderna all'Università di Salerno, dove ha fondato e diretto il Centro studi «Antonio Genovesi» per la storia economica e sociale e il CIRCM (Centro interdipartimentale di ricerca sulla cultura meridionale). Ha dedicato decine di volumi e saggi alla storia della società meridionale in età moderna, anche coordinando molte imprese collettive. Più recentemente si è interessato allo studio dei fatti culturali e degli universi percettivi. In quest'ultimo ambito ha pubblicato: Il filosofo e la catastrofe (1985); Segni dei tempi (1990); Storia dell'inquietudine (1993); Millennio. Miti e realtà dell'anno epocale (1997); L'età moderna. Alle radici del presente: persistenze e mutamenti (2001). Ha diretto l'edizione critica di tutte le opere di Giuseppe Maria Galanti.

Maria Rosaria Pelizzari insegna Storia sociale all'Università di Salerno, si interessa di storia della cultura e della mentalità , con particolare riferimento al rapporto tra cultura scritta e oralità in età moderna e contemporanea, alla storia delle donne, ai generi di vita nel Mezzogiorno tra Settecento e Ottocento. A questi temi ha dedicato numerose pubblicazioni organizzando e coordinando anche ricerche collettive. Per l'ESI ha pubblicato: Sulle vie della scrittura. Alfabetizzazione cultura scritta e istituzioni in età moderna (1989); Le donne e la storia (1995). Ha curato recentemente l'edizione critica della Breve descrizione di Napoli di Giuseppe Maria Galanti (2000).
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy