NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0303473000.jpg0303473000.jpg
Rocche e fortificazioni nello Stato della Chiesa
SKU: 0303473000
Ottaviani Maria Grazia Nico
47,00 €

Isbn
8849507747
Collana:

"Univ.degli Studi di Perugia - Dip. Scienze Storiche dell'antichità, studi di storia e storiografia"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
13
Formato
17x24
Nr. Pagine
180
Mese Pubblicazione
Agosto
Anno Pubblicazione
2004
L'idea per questo libro è venuta da alcuni incontri seminariali tra i componenti il gruppo interuniversitario di ricerca "Noi delle Terre della Chiesa. Centralismo e periferie nello Stato ecclesiastico". All'interno di quei seminari si è dibattuto intorno ad alcuni aspetti della dinamicità e reattività delle periferie dello Stato nei confronti di un centro che attraverso varie strade fu in grado di creare con duttilità e pragmatismo un organismo politico-amministrativo. Organismo che fu innalzato a sistema dalla metà del Quattrocento, e fu affidato a uffici, uomini, e in ultimo a strutture, anche fortificate, con funzioni di "sentinelle" dentro o immediatamente fuori delle città dello Stato. Il libro intende indagare più a fondo proprio su quest'ultimo aspetto, cercando di rispondere al quesito se si possa parlare di una "politica delle rocche" nello Stato della Chiesa tra XIV e XVI secolo, ovvero a iniziare dalla "riconquista" del cardinale Albornoz "costruttore di rocche" per arrivare ai papi del Quattrocento e del primissimo Cinquecento, come Nicolò V o Alessandro VI, che intervennero in manufatti già esistenti per conservarne o accentuarne i caratteri militari o per trasformare quei luoghi in residenze ovvero in palazzi.

IL CURATORE

M. Grazia Nico Ottaviani (Arezzo, 1950) insegna Antichità e Istituzioni medievali presso l'Università degli Studi di Perugia. Ha al suo attivo studi e pubblicazioni sulla legislazione statutaria tardo medievale (Repertorio degli statuti comunali umbri), sulla normativa suntuaria sia comunale che pontificia (La legislazione suntuaria, secoli Xlll-XVI. Umbria, in corso di stampa). Si interessa anche di storia delle donne nel medioevo italiano e di epistolografia femminile (in particolare nel saggio "Sorella mia onoranda". Società e scritture femminili: alcuni esempi perugini) . Coordina il gruppo di ricerca "Noi delle Terre della Chiesa. Centralismo e periferie nello Stato ecclesiastico" (www. unipg . it/terredellachiesa).
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved