NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0395244000.jpg0395244000.jpg
Donna e rinascimento. L'inizio della rivoluzione
SKU: 0395244000
De Maio Romeo
50,00 €

Isbn
888114073X
Formato
17x24
Nr. Pagine
386
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
1995
C'è stato un Rinascimento femminile? Si realizzò cioè un passaggio di condizione e di cultura ovvero una rivoluzione? L'indagine di De Maio inizia dal lavoro degli umanisti intorno ai testi antichi sulla donna, riscoperti o ripensati. Il fulcro metodologico della ricerca è in ciò che l'autore chiama filologia complessa: si ricercano nei documenti significativi - forensi, religiosi, politici, letterari, pedagogici, figurativi, musicali - le radici della universale misoginia o dell'equivalente encomio retorico. Il Rinascimento femminile si apre con la dialettica umanistica e con la riflessione etica su questa cultura, delle donne scrittrici, delle mistiche, delle dialoganti nei cenacoli misti. De Maio segue il dibattito, ampio, che in Europa e nel Nuovo Mondo si sviluppa intorno all' immagine della donna, e lo compara con la sua condizione reale nella famiglia, sul trono, nel monastero, nel meretricio, nella schiavitù. Stato e Chiesa teorizzavano l'essenzialità della subordinazione femminile per la saldezza delle loro strutture, ma le nuove idee e i dubbi, osteggiati dalle culture dogmatiche di Riforma, Controriforma e Assolutismo istituzionale, non rimasero sterili. Si ponevano le basi del femminismo critico, ossia della donna liberata. I testi iconografici, selezionati con intento storico e messi in contesto dalle didascalie, costituiscono un libro nel libro, una sintesi ragionata.

L'AUTORE

Romeo De Maio, nato a Salerno, è ordinario di Storia Moderna e titolare di Storia del Rinascimento presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Napoli «Federico II». Èstato direttore della Scuola Vaticana di Biblioteconomia, scriptor latinus della Biblioteca Vaticana, Honor-Guest al Warburg and Courtauld Institute. È autore di Michelangelo e la Controrforma (Roma-Bari, 1978), un classico nella storiografia contemporanea. Fra gli altri suoi studi segnaliamo Bonsignore Cacciaguerra (Milano-Napoli, 1964), Savonarola e la Curia Romana (Roma, 1970), Società e vita religiosa a Napoli nell'età moderna 1656-1799 (Napoli, 1971), Riforme e miti nella Chiesa del Cinquecento (Napoli, 1973), Pittura e Controriforma a Napoli (Roma-Bari, 1983), Pulcinella, il filosofo che fu chiamato pazzo (Firenze 1989), Il Codice Flora, una pinacoteca miniata (Napoli 1992).
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved