NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0395240000.jpg0395240000.jpg
Dall'arte alla professione: l'ingegnere meridionale tra Sette e Ottocento
SKU: 0395240000
Foscari Giuseppe
21,00 €

Isbn
8881140543
Collana:

"L'identità di Cliò"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
8
Formato
14,5x21,5
Nr. Pagine
168
Mese Pubblicazione
Marzo
Anno Pubblicazione
1995
Nel primo decennio dell'Ottocento, per effetto delle riforme napoleoniche, gli ingegneri di Ponti e Strade occupano un significativo spazio nella società meridionale. È la svolta decisiva per l'inquadramento dei tecnici nei ranghi dello Stato e per il superamento della precaria condizione professionale di fine Settecento. Gli ingegneri devono fare i conti con la nuova condizione di dipendenti pubblici, con la gerarchia dei gradi, l'attaccamento al servizio, il sistema meritocratico nei concorsi. Nella successiva età borbonica l'lite tecnico-scientifica continua, tra contrasti e resistenze, la significativa opera di regolamentazione di settori vitali dell'economia del Regno. Il maggiore artefice di questo consolidamento è l'ingegnere Carlo Afà n de Rivera che, nella veste di direttore generale di Ponti e Strade, sa promuovere, con impareggiabile dedizione, le istituzioni tecniche, il lavoro dell'èquipe professionale e la riqualificazione del Mezzogiorno.

L'AUTORE

Giuseppe Foscari (Cava de' Tirreni, 1957). Laureato in Scienze Politiche. Ha scritto vari saggi sul sistema finanziario e fiscale delle città in età moderna. Tra i suoi scritti in questa direzione, la monografia Economia e società locale nel Mezzogiorno: redditi e gabelle a Cava (1806-60), Nocera inferiore, 1991. Si occupa, altresì, di problemi amministrativi e di sviluppo dei ceti nel Mezzogiorno. Su questi temi ha pubblicato di recente il saggio Prassi amministrativa e attività pubblicistica a tutela del territorio: l'opera di Carlo Afà n de Rivera nell'Ottocento borbonico, in «Clio», n. 2, 1994. Dal 1982 collabora con l'Università di Salerno, alle cattedre di Storia, Facoltà di Scienze Politiche.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved