NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0192290000.jpg0192290000.jpg
L'età vittoriana Inghilterra 1815-1914. I contesti linguistici e storico-culturali dell'Ottocento inglese
SKU: 0192290000
Ingenito Michele
13,30 €
Esaurito Avvisami!

Isbn
8871046234
Formato
17x24
Nr. Pagine
182
Anno Pubblicazione
1992
La connotazione storica che, volutamente, ho dato al sottotitolo del libro estende ben oltre i limiti temporali di un'epoca che, prima, durante e dopo il regno di Vittoria, preparò, subì e visse le conseguenze di una totale trasformazione culturale, economica e sociale oltre che indiscutibilmente ideologica, politica, morale e umana. L'epopea del grande stato affondò le sue radici originarie su un solidissimo e ben collaudato impianto teorico di cui A. Smith innanzitutto e la sua scuola erano stati ottimi precursori. Avviato da tempo, il grande progetto politico ed economico che avrebbe rafforzato e diffuso nel paese e all'estero la ricchezza della nazione fu consolidato ed esteso fino a dar vita a quell'inevitabile e conseguente processo di assimilazione prima, e di evoluzione, poi, delle idee e delle ideologie dominanti a cui seppero dare forma e contenuto i grandi patriarchi del pensiero moderno. A loro il sistema si ispirò, spesso con devozione, per interpretarne pragmaticamente le logiche rigorose ideali e morali, per orientare, modificare e vincolare in ogni campo i costumi e le tradizioni di un intero popolo e della sua civiltà . Individualismo ed etica protestante furono il viatico dei grandi pionieri di quella nuova civiltà e del conseguente progresso. Ma quei valori furono anche i temi conduttori di una disgregazione sociale e morale che, su versanti opposti e con effetti devastanti, alimentò per tutto il secolo un forte fenomeno di discriminazione e di ingiustizia».

IL CURATORE

Michele Ingenito insegna lingua e letteratura inglese nell'Università di Salerno. È autore di «Mary Barton»: il romanzo della denuncia (1983), Carbone e diamanti. Introduzione all'Inghilterra vittoriana (1990), di numerosi articoli e saggi.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved