NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0108127080.jpg0108127080.jpg
Tracce del moderno nel teatro di Shakespeare
SKU: 0108127080
Pennacchia Punzi Maddalena
12,00 €

Isbn
9788849516951
Formato
13x21
Nr. Pagine
124
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
2008
Nato in Inghilterra in un'epoca di radicali cambiamenti sia sul piano scientifico, con la diffusione del metodo sperimentale, che sul piano politico, con l'affermazione dello stato nazionale, il teatro di Shakespeare si presenta come uno 'strumento' di osservazione, capace di guardare il mondo, dando forma a quella visione. Tale strumento, fatto di linguaggio immaginativo e corporeità in potenza, ha contribuito a forgiare la moderna percezione della realtà . Per questo, oggi, nel guardare il mondo, non si può fare a meno di scorgere le tracce di Shakespeare e giocare a illudersi che esse conducano ad un Autore.

L'AUTORE
Maddalena Pennacchia Punzi è ricercatore di Letteratura Inglese presso l'Università Roma Tre. Oltre a diversi saggi su riviste italiane e straniere, ha pubblicato Il mito di Corinne. Viaggio in Italia e genio femminile in Anna Jameson, Margaret Fuller e George Eliot, Roma 2001 e curato il volume Literary Intermediality. The Transit of Literature Through the Media Circuit, Bern and New York 2007.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved