• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
0197415000.jpg0197415000.jpg

Mario Muner. La difesa della cultura e la poesia di Vincenzo Maria Rippo

SKU: 0197415000
Autore:
D'Episcopo Francesco - Galli Luigi
Collana:

"Letteratura Italiana"
Vai alla collana >>>

Array
17,00 €
48h.png

PDFStampaEmail
ta "non volontà " di confrontarsi con le tesi muneriane è prevalsa nel tempo, forse per incertezza di strategia verso un ipotetico "duello letterario" da parte di taluni avversari che gli hanno imposto un "silenzio di morte" (su certi temi letterari, soprattutto in Italia), per usare un'espressione di pregnante significato formulata dal letterato Renè Etiemble della Sorbonne nouvelle in una sua pubblicazione del 1974, diversamente il Muner ha ottenuto molti e qualificati apprezzamenti specie nell'internazionalità letteraria. Anche nella scoperta di Vincenzo Maria Rippo, il poeta napoletano di nascita e umbro di adozione, morto a soli ventitrè anni, il Muner ha svolto un ruolo determinante nell'orientare la critica verso alcuni poli privilegiati di ricerca e di dibattito e, soprattutto, nell'invocare l'attenzione dell'ufficialità culturale su quello che sarebbe diventato un "caso" letterario del nostro Novecento.

GLI AUTORI

Francesco D'Episcopo insegna Letteratura Italiana presso il Dipartimento di Filologia moderna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi "Federico II" di Napoli. Interessato a studiare e a valorizzare autori, soprattutto meridionali, degni di maggiore attenzione critica, anche per Vincenzo Maria Rippo ha fatto molto, curando e introducendo la prima edizione delle sue Poesie inedite e rare (Bologna 1984), delle Lettere a Francesca (Napoli 1988), richiamando l'attenzione su Rippo e l'islam (Milano 1986), curando il fascicolo collettaneo di "Eurocultura nuova", Dieci testimonianze per un poeta (Salerno 1980), intervenendo ancora a convegni e promuovendo editorialmente un circolo di interessi sul poeta, "caro agli dei".
Luigi Galli è nato a Grotta d'Adda (Cremona). È laureato in Lettere con una tesi sul critico musicale cremonese Gaetano Cesari (attivo al "Corriere della Sera" dal 1920 al 1934). Ha collaborato alla pagina culturale del settimanale cremonese "Mondo Padano" ed alla rivista "Il Rinnovamento". Svolge un'intensa attività come critico d'arte. Ha pubblicato i seguenti volumi di poesia: Verità dell'estate (Tracce 1994), ottenendo il premio nazionale di poesia "Valle di Vitalba", Atella (Pz); Approdi di luce (Cultura Duemila 1994); Risonanze e Paesaggi (Bastogi 1996). Attualmente è docente di Materie Letterarie nelle Scuole Medie Statali di Castelleone (Gr).
Isbn
8881143224
Nr. Volume
13
Formato
13x21
Nr. Pagine
130
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
1997