• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
0196414000.jpg0196414000.jpg

Le parole e la norma. Studi su lessico e grammatica a Napoli tra Quattrocento e Cinquecento

SKU: 0196414000
Autore:
Montanile Milena
Collana:

"Letteratura Italiana"
Vai alla collana >>>

Array
21,00 €
48h.png

PDFStampaEmail
Il volume raccoglie saggi e studi tutti coerentemente legati dai medesimi interessi tematici entro un percorso di lavoro che dall'esperienza napoletana di Lorenzo Valla e attraverso l'apporto di Iuniano Maio e di Dragonetto Bonifacio approda, sul versante del volgare, alla ricerca lessicografica di Fabricio Luna e alla grammatica volgare del Gaetano. L'intento è quello di demandare a una non breve stagione, tra regno aragonese e viceregno, di intellettuali che a Napoli cercavano la propria identità primieramente nella scrittura. Si dà in appendice la trascrizione del De quantitate (1523) del Bonifacio, con traduzione a fronte, il testo delle introduzioni e delle appendici al Vocabulario (1536) del Luna e un estratto della Grammatica volgare (1539) di Tizzone.

L'AUTORE

Milena Montanile, ricercatrice confermata e titolare dal 1991 dell'insegnamento di Storia della lingua italiana presso l'Università di Salerno, ha lavorato prevalentemente su temi e questioni dell'area umanistico-rinascimentale napoletana e su argomenti sette-ottocenteschi. Ha pubblicato tra l'altro Le farse, il trionfo, il lamento di Giosuè Capasso (1990), e, per il '700,1 giacobini a teatro (1984), Venere e Cefisa (1990), Parole e rivoluzione (1994). Ha partecipato a convegni e incontri promossi dal Circolo filologico linguistico di Padova e collabora attivamente a «Studi e problemi di critica testuale» e a « Esperienze letterarie».
Isbn
8881143119
Nr. Volume
12
Formato
13x21
Nr. Pagine
166.
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
1996