0195363000.jpg0195363000.jpg
Francesco Jovine scrittore molisano
SKU: 0195363000
D'Episcopo Francesco
8,00 €
Esaurito Avvisami!

Isbn
8871049675
Collana:

"Biblioteca del Molise e del Sannio"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
3
Formato
17x24
Nr. Pagine
100
Mese Pubblicazione
Gennaio
Anno Pubblicazione
1994
Gli autori dei saggi e delle testimonianze sono tutti molisani: l'opera e la personalità di Jovine si prestano, quindi, ad essere rilette e rivissute dall'interno delle sue radici t dall'esterno di inedite situazioni di vita. Per la prima volta, forse, lo scrittore e l'uomo convivono così intensamente nelle pagine di un libro tutto molisano, che evita però ogni facile clichè di bozzettismo e di folklorismo per porsi come un'autentica riproposta di un uomo, che racconta nei libri la storia di se stesso e della sua gente, senza falsità , senza retorica, con l'amore e la rabbia di chi sente che per il Molise, per il Mezzogiorno, è possibile immaginare, inventare un comune, migliore futuro (Da Lo scrittore, l'uomo di Francesco D'Episcopo).

L'AUTORE
Francesco Jovine (Guardialfiera, 1902 - Roma, 1950). Dopo avere brillantemente superato il concorso magistrale ed espletato il servizio militare, esercitò la sua prima attività di insegnante a Guardialfiera. Il passaggio dal borgo natio a Roma segna la svolta decisiva nella sua biografia. Qui insegna e frequenta il Magistero, laureandosi e legandosi di amicizia a Giuseppe Lombardo Radice; sposa la pedagogista Dma Bertoni e supera ancora il concorso a direttore didattico. Lascia, quindi, l'Italia e insegna nelle scuole italiane di Tunisi e del Cairo. Rientra finalmente in Italia ed inizia una più regolare attività narrativa e pubblicistica, legandosi agli ambienti intellettuali della Resistenza romana. Dopo Berluè (1929), Un uomo provvisorio (1934), pubblica a puntate Ragazza sola (1936-37) e in volume Signora Ava (1942). Questa attività di autore di romanzi è costantemente affiancata alla pubblicazione di raccolte di racconti: da Ladro di galline (1940) a Il pastore sepolto (1945), da L'impero in provincia (1945) a Tutti i miei peccati (1948). Dopo la sua morte, appariranno il romanzo Le terre del Sacramento (1950) e una collettanea edizione di Racconti (1960). Francesco D'Episcopo, (Molise 1949), svolge attività didattica e scientifica, nell'ambito della Letteratura italiana, presso il Dipartimento di Filologia moderna dell'Università di Napoli. Le sue ricerche abbracciano ampie stagioni della civiltà letteraria italiana. Determinanti, per la ripresa del dibattito sulla figura e l'opera di Jovine, sono la ristampa dei romanzi Un uomo provvisorio (Isernia, 1982), accompagnata da un ampio e articolato studio critico; Un uomo provvisorio: Francesco Jovine (ibidem); Ragazza sola, per la prima volta raccolto in volume (Campobasso, 1987) e la cura critica delle Commedie inedite e cronache teatrali dello scrittore molisano (Ravenna, 1983). Allo scrittore ha, inoltre, dedicato il volume Il Molise di Francesco Jovine (Campobasso, 1984) e numerosi saggi, che saranno raccolti e riproposti con nuovi interventi in un'opera organica.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.