NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0187128000.jpg0187128000.jpg
Una testimonianza agiografica napoletana: il 'Libellus miraculorum S.Agnellì (sec. X)
SKU: 0187128000
Vuolo Antonio
18,60 €
Esaurito Avvisami!

Collana:

"Univ.degli Studi di Salerno Pubblicazioni - Sezione Studi di Filologia, Letteratura, Arte, Storia e Archeologia del mondo classico"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
4
Formato
17x24
Nr. Pagine
240
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
1987
Questo volume presenta la prima edizione critica del Libellus miraculorum s. Agnelli, che è uno dei pochi testi agiografici 'indigeni' prodotti a Napoli nell'alto Medioevo - di contro alle più frequenti traduzioni di passiones provenienti dal mondo bizantino -, e che finora non ha costituito l'oggetto di analisi specifiche. L'edizione è preceduta non solo da una complessiva panoramica degli studi sull'autore del testo, il napoletano Pietro Suddiacono, che ebbe un ruolo rilevante nella produzione agiografica napoletana altomedievale, ma anche da alcune puntualizzazioni sia sui profilo agiografico del santo, sia sulla più importante istituzione religiosa a lui dedicata a Napoli nel Medioevo (la chiesa-monastero di S. Agnello a Caponapoli). Infine - considerando che Pietro Suddiacono scrive il Libellus nel X secolo, allorchè era trascorso il periodo di maggior espansione del Ducato napoletano -, il Libellus documenta l'estendersi del prestigio taumaturgico di s. Agnello anche al di fuori del Ducato, e valorizza così, indirettamente, l'immagine della città partenopea. E qui, forse, si può individuare, se non un vero e proprio 'filtro ideologico' del testo, certamente uno dei suoi scopi di fondo.

L'AUTORE

Antonio Vuolo (Napoli, 1952) ha pubblicato, oltre ad alcune recensioni, un saggio sul chartularium del monastero di S. Maria del Gualdo («Benedictina», 1978), ed un articolo sugli insediamenti benedettini nella Penisola sorrentina («Benedictina», 1982). Altri articoli di argomento agiografico sono in corso di stampa nelle riviste «Studi medievali »e «Campania sacra» e negli Annali della Facoltà di Lettere di Napoli. Ha collaborato, inoltre, al Centro storico benedettino italiano per la compilazione del «Monasticon Campanile». Da alcuni anni le sue ricerche si sono rivolte prevalentemente allo studio dell'agiografia latina medievale.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved