NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0183091000.jpg0183091000.jpg
Studi di letteratura e di linguistica. Quaderno n.3
SKU: 0183091000
Coppola Antonella Piazza - Corrado Adriana - Harvey A.D.
9,60 €
Esaurito Avvisami!

Collana:

"Univ.degli Studi di Salerno Pubblicazioni - Sezione Studi di Filologia, Letteratura, Arte, Storia e Archeologia del mondo classico"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
7
Formato
17x24
Nr. Pagine
140
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
1983
Nel primo saggio, l'unità strutturale di Absalom and Achitophel è individuata, in diacronia, nell'alternarsi ordinato dei 'modi' satirici ed epici nelle quattro parti in cui si suddivide il poema; e, in sincronia, dal modo anagogico che comprende e circonda quello analogico. Nel secondo saggio, l'Autrice spiega come la caduta di Samson sia l'effetto di un errore di parole; la tragedia, così come il credo puritano, condanna il linguaggio come strumento di comunicazione con Dio opponendolo alle azioni, ai fatti. È per questo che Samson Agonistes viene definito un dramma cieco: il parallelo tra Israele e Inghilterra che Milton stabilisce nel dramma fa coincidere l'azione liberatrice di Samson con un atto di sovversione contro il regno di Carlo II.

GLI AUTORI

Antonella Piazza Coppola, laureata in Lingue e Letterature straniere moderne, ind. europeo a Napoli, ha conseguito l'MA. in Letteratura inglese e americana presso l'English Dept., University of Virginia, USA. È ricercatrice presso la cattedra di inglese del Magistero dell'Università di Salerno. Ha pubblicato: "Villette: the Realistic Experience as Psychoanalysis". Il terzo saggio si propone di analizzare il romanzo di William Godwin, The Adventures of Caleb Williams (1794), innanzi tutto come opera di violenta critica sociale, attacco sistematico al potere politico del tempo, ed a tutte le sue espressioni e codificazioni. Caleb Williams, però, non si limita ad essere un romanzo a tesi, ma si presta a molteplici altre chiavi di lettura. E romanzo psicologico per tematica e tecnica narrativa, che prelude al romanzo moderno, per l'uso del flashback e del monologo interiore, e nello stesso tempo mostra chiare tracce della « moda » letteraria del gotico. Non manca, inoltre, una breve lettura della personalità dei personaggi in chiave psicoanalitica.

Adriana Corrado è professore associato di Lingua e Letteratura Inglese all'Università di Salerno. I suoi lavori includono saggi su Burke, Addison, il romanzo gotico, e la cultura inglese del '700, oltre ad opere di più ampio respiro critico quali I precursori di Robinson Crusoe e Lemuel Gulliver. Racconti di viaggio immaginari e reali nella prosa inglese dal 1638 al 1726(1976) ed Il femminismo nelle prime commedie di George Bernard Shaw (1978). L'ultimo saggio consiste di una bibliografia dei numerosi poemi epici pubblicati in vari paesi dell'Europa occidentale, nel periodo compreso tra il 1790 ed il 1826, preceduta da una introduzione critica.

A.D. Harvey è lettore di lingua inglese presso la Facoltà di Magistero dell'Università di Salerno. È autore di Britain in the Early Nineteenth Century, London, 1978 ed English Poetry in a Changing Society 1780.1825, London, 1981.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved