NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0984025000.jpg0984025000.jpg
Il Vesuvio e la sua storia
SKU: 0984025000
Imbò Giuseppe
21,69 €

Formato
17x24
Nr. Pagine
224
Anno Pubblicazione
1984
Il volume offre una descrizione 'della zona e del sistema vulcanico Somma-Vesuvio, riportando la storia eruttiva del Vesuvio, con particolare riguardo ai danni prodotti e alle modalità di sviluppo dell'attività . Vengono descritte isolatamente le grandi eruzioni del '79 (che provocò la distruzione di Pompei, Ercolano, Stabia e altri centri abitati) e del 1631, che produsse danni ragguardevoli e di diverse specie. Da quest'ultima data poi, per il noto comportamento del vulcano, l'attività viene considerata nel regolare susseguirsi dei periodi eruttivi e di riposo, separati da particolari parossismi, detti di « chiusura dei periodi di attività ». Si riconosce una successione piuttosto regolare delle varie fasi eruttive; i periodi di dinamico riposo, invece, vengono considerati intervalli di tempo durante i quali il Vesuvio, fortemente degassificato dal precedente periodo eruttivo, e con il condotto normalmente ostruito, riacquista la sua potenzialità eruttiva che manifesterà gradualmente nel corso del successivo periodo di attività , iniziante, in genere, in modo tranquillo e concludentesi con un altro « parossismo di chiusura ». Le manifestazioni osservate nel corso dell'attuale periodo di riposo, cominciato il 7 aprile 1944, non lasciano prevedere prossima la ripresa dell'attività del Vesuvio. A questo riguardo, però, è da lamentare che sia stato reso completamente inefficiente il completo sistema di sorveglianza del Vesuvio, realizzato da Imbò, che rappresentava il degno coronamento dei suoi cinquant'anni di attività scientifica dedicati al vulcano e che era il più accurato in tutto il mondo.

L'AUTORE

Giuseppe Imbò, laureato in Fisica nel 1923, fu assistente all'Istituto di Fisica Terrestre e poi all'Osservatorio Vesuviano. Nel 1929 divenne Direttore dell'Osservatorio Geofisico di Catania. Consegui' la libera docenza in Geofisica nel 1932. Nel 1936 divenne titolare della Cattedra di Fisica Terrestre dell'Università di Napoli e Direttore del relativo Istituto. Direttore incaricato dell'Osservatorio Vesuviano dal 1935, ne ottenne, per legge, le funzioni di direttore di ruolo nel 1956. Svolse insegnamento a livello universitario in tutti i campi della Fisica Terrestre. Fu Socio dell'Accademia dei Lincei. 180 pubblicazioni contengono i suoi contributi scientifici: tutti originali, molti pregevoli, non pochi eccezionali. La morte lo colpi', il 19 novembre 1980, mentre stava concludendo la storia del Vesuvio.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved