NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0313249120.jpg0313249120.jpg
Le radici dello sviluppo
SKU: 0313249120
Moroni Marco
30,00 €

Isbn
9788849525663
Collana:
"Territorio e ricerca"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
7
Formato
15x21
Nr. Pagine
272
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2013

Che cosa favorisce lo sviluppo economico? Per gli storici la risposta sta ovviamente nelle condizioni che precedono, preparano e accompagnano il processo che porta al cosiddetto «sviluppo economico moderno». Ma, allora, quali sono le radici dello sviluppo? In questo libro il tema viene affrontato non con un approccio teorico, ma a partire da indagini condotte nelle Marche, come regione paradigmatica dei processi che hanno investito le regioni dell’Italia centrale e del Nord-Est nel secondo dopoguerra. La tesi di fondo è chiara: la crisi del modello fordista, basato sulla centralità della grande impresa, ha rimesso in discussione anche i presupposti teorici sui quali quel paradigma poggiava; si è così finalmente compresa l’importanza del territorio come sistema di interrelazioni tra i fattori economici e quelli sociali, culturali e politici che influenzano lo sviluppo. Le ricerche condotte sui sistemi economici locali delle regioni del Nord-Est-Centro hanno in effetti dimostrato l’importanza sia delle precedenti esperienze manifatturiere, sia del capitale sociale formatosi nel periodo in cui l’avvio dell’industrializzazione incomincia a erodere in profondità le strutture sociali tradizionali. All’interno delle singole regioni i percorsi di sviluppo sono spesso molto diversificati, ma, pur nella loro grande varietà, i sistemi locali hanno comunque una matrice comune che consiste nella loro capacità diffusa di trovare adattamenti tra economia e società e nella mobilitazione delle risorse presenti in ciascun territorio. In queste libro, oltre a ribadire la centralità dei rapporti tra economia e società, ci si sforza di cogliere i molteplici sentieri che possono condurre allo sviluppo, analizzando appunto la concreta esperienza storica di una regione come le Marche. Lo si fa a partire da un’ulteriore convinzione: la path dependence su cui ha insistito Paul David non è utile soltanto ai fini della comprensione storica dei processi economici; la conoscenza delle vicende precedenti è fondamentale anche per valorizzare le molteplici risorse dei territori locali, per individuare i possibili percorsi di sviluppo e per governare i cambiamenti oggi necessari al fine di affrontare un mercato globale in costante e rapida trasformazione.

L’AUTORE
Marco Moroni, già docente di Storia economica presso la Facoltà di Economia “Giorgio Fuà” dell’Università Politecnica delle Marche, si occupa dei processi di sviluppo caratteristici delle regioni dell’Italia centrale, oltre che dei rapporti economici intercorsi fra le due sponde dell’Adriatico. Tra le sue ultime pubblicazioni: Lo sviluppo locale. Storia, economia, sociologia (2007); Alle origini dello sviluppo locale. Le radici storiche della Terza Italia (2008); L’impero di San Biagio. Ragusa e i commerci balcanici dopo la conquista turca (1521-1620), tutte per il Mulino. Per le Edizioni Scientifiche Italiane ha pubblicato: Tra le due sponde dell’Adriatico. Rapporti economici, culturali e devozionali in età moderna (2010); Nel medio Adriatico. Risorse, traffici, città fra basso Medioevo ed età moderna (2012).

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved