NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0805023050.jpg0805023050.jpg
Industrie, agricoltura e credito nello sviluppo economico della Svizzera (1800-1940)
SKU: 0805023050
De Lucia Mario
21,00 €

Isbn
8849510632
Collana:

"Cultura ed Economia"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
14
Formato
17x24
Nr. Pagine
248
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2005
Il testo ripercorre l'andamento dell'economia svizzera per oltre un secolo, cioè dagli inizi della rivoluzione industriale dei primi decenni dell'Ottocento, fino alla vigilia della Seconda guerra mondiale. Durante tale periodo la produzione industriale svizzera aumentò notevolmente ed attivò importanti flussi di scambio con l'Europa ed il resto del mondo. Le tradizionali manifatture del settore tessile, di quello metallurgico e meccanico, di quello dell'orologeria si andarono sviluppando grazie alla buona disponibilità di capitale, alla qualificazione della mano d'opera ed all'innovazione tecnologica. A tale tipo di sviluppo si unì quello del settore lattiero-caseario, con l'esportazione del latte, del burro, dei formaggi e dei prodotti cioccolatieri. Durante il periodo considerato, inoltre, la diffusione e poi la più organica distribuzione delle nuove fonti di energia come il gas, i derivati del petrolio e naturalmente l'energia elettrica si estese a quasi tutti i settori produttivi e riuscì a garantire un più alto grado di sviluppo, sia nelle lavorazioni tradizionali che in quelle maggiormente innovative. La forte dinamica delle vie di comunicazione terrestri, ferroviarie, lacustri ed aeronautiche permise poi ai Cantoni svizzeri di mantenere in vita e sviluppare le vie del traffico e del commercio interno ed estero. L'ammodernamento poi dei mezzi di trasporto diede forte impulso al movimento dei viaggiatori e alla promozione delle attività turistiche, contribuendo così al generale miglioramento delle condizioni di vita e del benessere della popolazione.

L'AUTORE

Mario de Lucia è professore ordinario di Storia economica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Lecce. Ha compiuto numerose ricerche in Italia e all'estero, collaborando con varie riviste. Membro della Società Italiana degli Storici dell'Economia, per le nostre edizioni ha pubblicato Economia e società della Svizzera nell'età preindustriale (1982), Economia e società della Svizzera nell'età della industrializzazione (1983), Società e risorse produttive in Terra d'Otranto durante il XIX secolo (1988), Industria, banche, agricoltura nell'economia svizzera (1800-1930) (1991), Temi e problemi di storia economica svizzera dal '700 al primo '900 (1997), Agricoltura, industrie indotte e manifatture in Terra d'Otranto (1806-1906) (1998), Viaggi in Europa. Vie di comunicazione e turismo nello sviluppo economico europeo (2002) e dirige dal 1991 la collana «Cultura ed economia».
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved