NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0812056120.jpg0812056120.jpg
Personaggi « Benemeriti » del mondo agricolo in Terra d'Otranto nell'Ottocento
SKU: 0812056120
Mastrolia Franco Antonio
31,00 €

Isbn
9788849523652
Collana:

"Cultura ed Economia"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
17
Formato
17x24
Nr. Pagine
268
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2012
È la storia dell'economia di Terra d'Otranto dell'Ottocento attraverso le figure dei suoi protagonisti. Si tratta di numerosi «agricoltori benemeriti e distinti», alcuni noti, altri quasi sconosciuti, che diedero un valido contributo alla crescita agricola. Provenivano dall'estero, Francia in particolare, e dal settentrione, ma anche esponenti dell'aristocrazia locale, grandi, medi e piccoli proprietari, studiosi e agronomi, che fecero conoscere e apprezzare i prodotti più importanti (olio e vino) in diversi mercati, premiati poi nelle mostre nazionali e internazionali. Alcuni investirono in opere di bonifiche, essendo scarso l'intervento dello Stato. Pochi operarono nel periodo preunitario, presenti nella Società Economica di Terra d'Otranto; dopo l'Unità diversi furono i protagonisti, alcuni soci dei comizi agrari di Lecce, Gallipoli, Brindisi e Taranto o rappresentanti di mandamenti nel consiglio provinciale. Grazie alla loro opera, lenta e continua, riuscirono a migliorare il mondo agricolo salentino, legato alla tradizione. Il lavoro, frutto di anni di ricerca in archivi e biblioteche, prende le mosse dalla circolare n. 445 del 14 dicembre 1879 inviata ai prefetti del Regno, in cui il ministro di agricoltura, industria e commercio chiedeva, per la prima volta, un elenco dei più validi agricoltori. Iniziava così una difficile opera per prefetti e sottoprefetti, con l'aiuto dei comizi agrari, nel conoscere a livello locale e poi segnalare al ministero «le persone benemerite dell'agricoltura e delle industrie agrarie».

L'AUTORE
Franco Antonio Mastrolia
insegna Storia Economica presso la Facoltà di Economia dell'Università del Salento. È socio della Società Italiana degli Storici Economici e dell'Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale. I suoi interessi hanno privilegiato la storia dello sviluppo economico in Terra d'Otranto tra il XVIII, XIX e XX secolo, della Svizzera nei secoli XIX e XX e delle relazioni dell'Italia con alcuni paesi del Mediterraneo nel XIX secolo. Autore di oltre cinquanta saggi, per i nostri tipi ha pubblicato Società e risorse produttive in Terra d'Otranto durante il XIX secolo (con M. de Lucia), 1988; Agricoltura, innovazione e imprenditorialità in Terra d'Otranto nell'Ottocento, 1999(2); Agricoltura, allevamento e industrie alimentari nell'economia svizzera (1890- 1914), 1999; Istituzioni e conoscenze agrarie in Terra d'Otranto (1810-1910), 2000; La pesca delle spugne nel Mediterraneo del secolo XIX, 2003; Tra terra e mare. Aspetti dell'economia di Terra d'Otranto (1861-1914) , 2010; ed inoltre La Camera di Commercio di Brindisi fra storia ed economia, Manduria, 2006. Dal 2009 la biografia è inserita nel Marquis Who's who in the World, New Previdence (Usa).
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved