NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0705047050.jpg0705047050.jpg
Sulla pattuizione dello scritto
SKU: 0705047050
Setzer G.
14,00 €

Isbn
8849510845
Collana:
Nr. Volume
3
Formato
14x21
Nr. Pagine
120
Mese Pubblicazione
Settembre
Anno Pubblicazione
2005
Questo saggio potrebbe essere considerato la prima monografia in tema di forme convenzionali. La figura di G. Setzer è avvolta nel mistero. Ci rimane solo la testimonianza di un impegno scientifico che è valso a guadagnargli un posto in un settore molto specifico, ma pur sempre d'un qualche rilievo, nella storia del pensiero giuridico. C. 4, 21, 17 pr. non stabilirebbe quando uno scritto sia necessario, per volontà delle parti, al perfezionamento del contratto ma prescriverebbe solo che cosa è necessario per assolvere l'onere di forma convenzionalmente pattuito. Il moderno sentimento giuridico, come anche le esigenze dell'attuale traffico giuridico, specie commerciale, sono contraddetti allorchè si pongono limiti alla possibilità di perfezionare un contratto nel modo più semplice e agevole: deve invece attribuirsi rilievo a ciò che le parti vogliono, indipendentemente dai mezzi espressivi che siano stati impiegati. L'opinione di Setzer è oggi sempre più perdente, tanto sul piano dei diritti positivi vigenti che del soft law. Significative rivincite essa però si prende nel momento applicativo, con le numerose «trappole» di cui dissemina il cammino della tesi avversa.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved