NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

La tassazione di proventi illeciti e la deducibilità dei costi da reato
SKU: 8319053190
Ciarcia Anna Rita
23,00 €

Isbn
9788849539103
Collana:

"Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli" 
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
9
Formato
17x24
Nr. Pagine
VIII+184
Mese Pubblicazione
Marzo
Anno Pubblicazione
2019

La tassazione dei proventi illeciti è, da sempre, un tema molto dibattuto. Nel presente volume si è esaminato, preliminarmente, l’iter che ha preceduto la legge n. 537 del 24 dicembre 1993, con cui è stato introdotto il principio di tassazione dei proventi da attività o fatti illeciti, a condizione che non fosse già intervenuto un provvedimento ablatorio ovvero il sequestro o la confisca. Si è analizzato l’obbligo di dichiarare i proventi illeciti alla luce del principio nemo tenetur se detegere nonché la previsione per cui, in caso di violazione che comporti un obbligo di denuncia ai sensi dell’art. 331 c.p.p. per qualsiasi reato da cui possa derivare un provento o vantaggio illecito, anche indiretto, le competenti autorità inquirenti devono darne immediatamente notizia all’AdE, che procederà all’accertamento. Ci si è, poi, soffermati sulla possibilità di considerare componenti negativi di reddito, e pertanto deducibili, gli esborsi collegati alla commissione di un illecito. Infine, tenuto conto che l’individuazione di un provento illecito genera conseguenze sia di natura penale che di natura tributaria, sono stati approfonditi i risvolti in fase processuale.

L'AUTORE
Anna Rita Ciarcia è ricercatore confermato di Diritto tributario presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli. Presso tale Dipartimento è titolare della cattedra di Diritto tributario – cds Scienze dei Servizi giuridici – curriculum Istituzionale; è assegnataria della cattedra di Diritto tributario comunitario; è co-assegnataria della cattedra di Diritto tributario ed imposte indirette – cds Scienze dei Servizi giuridici – curriculum Assistenti notarili. È componente del Comitato di Redazione della Rivista di diritto tributario internazionale e della Rivista trimestrale di diritto tributario.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved