• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
8210064100.jpg8210064100.jpg
8210064100.jpg

Senatus consulta Claudianis temporibus facta

SKU: 8210064100
Autore:
Buongiorno Pierangelo
Collana:

"Collana della Facoltà di Giurisprudenza - Università del Salento"
Vai alla collana >>>

Array
71,00 €
48h.png

PDFStampaEmail
Era sinora assente, nel panorama scientifico degli studi sull'età del principato, una compiuta analisi, con connessa palingenesia, dei senatoconsulti emanati nel corso del principato di Claudio. Più specificamente, mancava una ricostruzione organica dell'attività amministrativa, normativa e giudiziaria del senato per questo periodo, cruciale tanto per la storia del diritto quanto per quella politica e istituzionale. Oltre alla ricostruzione del tenore e alla realizzazione di un compiuto commento dei senatus consulta emanati nel periodo in esame, l'indagine ricostruttiva operata nel presente volume ha prodotto una serie di risultati innovativi, legati all'esame delle singole delibere senatorie. Fra essi l'innovativa datazione di alcuni provvedimenti, la precisazione di svariati aspetti concernenti le cognitiones senatus, la definizione dei poteri conferiti a L. Vitellius nel 43 d.C., la puntualizzazione di alcuni aspetti dell'Oratio Claudii contenuta nel papiro BGU II 611 e così via elencando. L'analisi sistematica dell'attività dell'organo senatorio sotto l'imperatore Claudio ha da un lato confermato il rilievo di questo torno di tempo per l'evolversi dei rapporti fra il princeps e l'assemblea dei patres; dall'altro, ha sfatato alcuni 'luoghi comuni' della storiografia, dimostrando un ruolo ancora attivo del senato e una sua funzione di custode delle tradizioni repubblicane, venuta a scemare solo in età successiva.

L'AUTORE
Pierangelo Buongiorno
(1981) è assegnista di ricerca in Diritto romano e diritti dell'antichità presso il Dipartimento di Studi giuridici dell'Università del Salento (Lecce). Già dottore di ricerca in Storia antica (Diritto romano) dell'Università di Bari, è stato borsista nelle Università di loannina, Heidelberg, Mainz e presso la Kommission für Alte Geschichte und Epigraphik del DAI-München. I suoi principali interessi di studio riguardano la palingenesi e la tradizione (epigrafica e manoscritta) dei senatus consulta, con particolare riguardo all'età giulio-claudia; la prosopografia senatoria della tarda età repubblicana e del primo principato; l'evoluzione della giurisprudenza romana dall'età repubblicana al primo principato

Il volume
ha ricevuto, con delibera all'unanimità del 5 novembre 2010, il Premio Romanistico Internazionale Gèrard Boulvert.
Isbn
9788849520118
Nr. Volume
22
Formato
17x24
Nr. Pagine
562
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
2010