NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Esecuzione civile e ottemperanza amministrativa nei confronti della P.A.
SKU: 8818104180
Capponi Bruno - Storto Alfredo
53,00 €

Isbn
9788849536843
Formato
17x24
Nr. Pagine
460
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
2018

In due successivi e serrati incontri di studio svolti, l’uno al Consiglio di Stato sotto l’ègida dell’Ufficio studi, massimario e formazione della Giustizia amministrativa e l’altro nel Dipartimento di giurisprudenza dell’Università Luiss – Guido Carli di Roma per iniziativa del Prof. Bruno Capponi, si sono confrontati magistrati, civili e amministrativi, e studiosi di diritto processuale civile e di diritto amministrativo. Al centro dell’attenzione le tecniche di tutela nei confronti della pubblica amministrazione assicurate dall’esecuzione civile e dall’ottemperanza amministrativa dei provvedimenti del giudice civile. La spinta verso una riflessione comune è nel fenomeno, che sempre più spesso è dato osservare, secondo cui l’esecuzione forzata delle decisioni del giudice civile dotate della stabilità del giudicato ha luogo sia con gli strumenti dell’esecuzione civile, sia con l’ottemperanza davanti al giudice amministrativo. Ciò induce non soltanto a interrogarsi sui rapporti e sulle possibili interferenze tra le due giurisdizioni, ma anche sui fondamenti delle rispettive azioni, che non sempre coincidono. Come non sempre coincidono i presupposti stessi delle due esecuzioni, a partire dalla nozione di titolo esecutivo. Il risultato – racchiuso organicamente in questo volume – è un innovativo dialogo a più voci che esamina, dalle molteplici angolature fornite dalle diverse esperienze degli autori, i più importanti aspetti dei due moduli processuali messi a confronto: tecnica di redazione della sentenza civile, poteri di interpretazione assegnati al giudice dell’ottemperanza, limiti all’integrazione e eterointegrazione del titolo, configurabilità della c.d. condanna implicita. In definitiva, il volume segna con originalità l’avvio di un dialogo tra mondi giuridici i quali, benché ordinati verso la medesima finalità di tutela, utilizzano premesse sistematiche, linguaggi e soluzioni molto diversi tra loro, talvolta al limite della incomunicabilità.

I CURATORI
Bruno Capponi è professore ordinario di diritto processuale civile nel Dipartimento di giurisprudenza dell’Università Luiss – Guido Carli di Roma ed è stato magistrato ordinario. Esercita la professione di Avvocato a Roma. Ha maturato esperienze, anche internazionali, come docente universitario, come esperto del Governo italiano e come membro del Comitato scientifico della struttura di formazione e aggiornamento professionale dei magistrati ordinari presso il Consiglio Superiore della Magistratura. È autore di numerosissime pubblicazioni sul processo civile e ha dedicato monografie e saggi ai temi del processo di esecuzione forzata. È condirettore della Rivista dell’esecuzione forzata.

Alfredo Storto è magistrato amministrativo nel Tar del Lazio ed è stato magistrato ordinario. È stato anche componente dell’Ufficio studi, massimario e formazione della Giustizia amministrativa. Da anni ha un contratto di insegnamento integrativo di diritto processuale civile nel Dipartimento di giurisprudenza dell’Università Luiss – Guido Carli di Roma. Ha al suo attivo molte pubblicazioni, soprattutto sui temi del processo civile, con particolare riguardo a quello di esecuzione forzata, e di quello amministrativo. È componente del comitato scientifico della Rivista dell’esecuzione forzata.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved