Nessuna immagine impostata
Nessuna immagine impostata

La rilevanza causale delle interazioni psichiche nel diritto penale

SKU: 8021044210
Autore:
Flor Roberto
Collana:

"Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Verona" 
Vai alla collana >>>

Array
40,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

La rilevanza causale delle interazioni psichiche nel diritto penale

Indice

Una introduzione. Causalità psichica: il revival del dibattito scientifico
Capitolo Primo – Causalità psichica e causalità naturalistica. Una ricostruzione in prospettiva storica e comparata
1. «Cosa abbiamo causato» e «di che cosa dobbiamo rispondere»?
2. Causalità psichica e decorso causale fra diritto penale sostanziale e processuale. Imputazione astratta e imputazione in concreto
3. «Das Problem der psychischen Kausalität beim Betrug»: il pensiero di Karl Engisch
4. Certezze e incertezze partendo dal dibattito scientifico d’Oltralpe: appunti sulla ricerca di una (ri)costruzione dogmatica fra paradigmi unitari e modelli di accertamento differenziati
5. La crisi del modello nomologico-deduttivo e del modello della causalità scientifica nella spiegazione della causalità psichica (?)

Capitolo Secondo – Decorso causale psichico e fattispecie incriminatrici monosoggettive
1. Interazioni psichiche, interazioni psichiche ad effetto condizionante, condizionamenti psichici e fattispecie incriminatrici monosoggettive: modelli definitori e classificatori ed elementi strutturali del  Straftatbestand
1.1. Modelli definitori
1.2. Modelli classificatori
a) Tipizzazione parziale del nesso psichico
b) Evento psichico intermedio o finale strutturale e risultato psichico intermedio non strutturale
(Segue) Excursus: l’aggravante di cui all’art. 61, n. 11-quinquies c.p.
c) Pregnanza semantica della descrizione delle condotte tipiche
2. Condotte astrattamente idonee ad incidere sui processi psichici interni, partendo dalla parte generale, e tipizzazione del condizionamento-interazione psichico/a
2.1. Determinazione e istigazione nel concorso di persone (leggendo l’art. 580 c.p.): la grey area fra condizionamento psichico e interazione psichica
2.2. Istigazione mediante partecipazione «passiva»
2.3. Istigazione a delinquere, apologia e negazionismo
3. Il peso del dogma causale nelle ipotesi criminose ad «interazione psichica»
4. Condotte costrittive, condizionamento psichico e interazione psichica ad effetti condizionanti: vis moralis animo illata
4.1. Profili introduttivi: «quod metus causa gestum erit, ratum non habebo»
4.2. La coazione psichica nell’esperienza applicativa dei delitti di violenza privata ed estorsione
4.3. «Pressioni psichiche», condotte costrittive e condotte induttive nella concussione e nella induzione indebita a dare o promettere utilità: voluit quia coactus versus coactus tamen voluit?
4.3.1. Dal contrasto giurisprudenziale alla decisione delle Sezioni Unite: spinte motivanti e nesso eziologico psichico
4.3.2. La soggezione psichica fra approccio psicologico (condizionamento psichico) e approccio sociologico (interazione psichica ad effetti condizionanti)
5. Condotte induttive e rilevanza causale dell’interazione psichica ad effetti condizionanti
5.1. Induzione in errore, schema fraudolento e interazione psichica ad effetti condizionanti nel reato di truffa
5.2. Induzione e abuso della condizione di debolezza psichica nella circonvenzione di persone incapaci
5.3. L’induzione a compiere o subire atti sessuali mediante abuso dell’altrui condizione di inferiorità fisica o psichica nel rapporto di psicoterapia
5.4. La costrizione o l’induzione al matrimonio o all’unione civile
5.5. L’adescamento di minorenni

Capitolo Terzo – La «messa alla prova» di un modello differenziato di causalità
1. Prime conclusioni: verso una «messa alla prova» di un modello differenziato di causalità psichica?
2. La responsabilità dello psichiatra per il suicidio della paziente. Prima messa alla prova di un modello differenziato di causalità
3. «Nuovi» movimenti religiosi, sette, guaritori, maghi guaritori, proselitismi, brainwashing e responsabilità penale. Seconda messa alla prova di un modello differenziato di causalità
4. La vicenda del terremoto de L’Aquila quale terza messa alla prova di un modello differenziato di causalità
5. Differenziazione dei campi di indagine: il condizionamento psichico – emotivo quale risultato – evento strutturale
5.1. Il perdurante e grave stato di ansia o di paura ed il fondato timore nel reato di atti persecutori
5.2. Il verificabile trauma psichico nel reato di tortura

Capitolo Quarto – Scienza penale, saperi extragiuridici e scienza «fattuale»
1. Causalità psichica, diritto penale, processo penale e scienza: una introduzione ad un modello di spiegazione del decorso causale psichico
2. La dimensione pratica della verifica del decorso causale psichico: leggi scientifiche e generalizzazioni empiriche
3. Il contributo delle scienze sociali allo studio della causalità psichica, partendo dalle luci e dalle ombre della teoria delle «rappresentazioni sociali»
4. Il contributo della psicologia fra causalità allotropica e isotropica
4.1. Mondo fisico e mondo psichico fra approcci psicologici e filosofici
4.2. La causalità psichica nel prisma del contributo dei saperi extragiuridici di estrazione psicologico-sociale
5. Scienza empirica e scienza fattuale: la prova valutativa e il problema delle leggi di copertura

Conclusioni
Bibliografia

Isbn
9788849545685
Nr. Volume
23
Formato
17x24
Nr. Pagine
XXVI+274
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2021