NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Civil Law e Common Law: quale grammatica per il diritto penale?
SKU: 8017130170
Stile Alfonso Maria - Manacorda Stefano - Mongillo Vincenzo
28,00 €

Isbn
9788849534511
Collana:

"Associazione di studi penali e criminologici" 
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
4
Formato
13,5x21
Nr. Pagine
272
Mese Pubblicazione
Febbraio
Anno Pubblicazione
2018

Il convegno in onore del professor George Fletcher, in occasione del conferimento del Premio Internazionale Silvia Sandano, ha rappresentato un’occasione particolarmente feconda per ripercorrere la dialettica tra sistemi giuridici di civil law e common law, con uno sguardo attento alla realtà giuridica del tempo presente e agli scenari futuri, nell’ottica di una scienza penale a vocazione universale. Il presente volume affronta, così, molti temi cruciali dell’attuale evoluzione dei sistemi penali: il valore della legalità in accezione formale o sostanziale, a fronte dell’irruzione di molteplici fonti sovranazionali e del ruolo protagonistico assunto dalle corti anche negli ordinamenti continentali; la dimensione «autonoma » che caratterizza il case law della Corte europea dei diritti dell’uomo; la portata dell’interpretazione nella reciproca influenza tra formanti legislativo e giurisprudenziale; l’elaborazione sistematica delle categorie del reato in prospettiva comparatistica e alla luce della verifica giudiziale; i rapporti tra diritto e morale.

I CURATORI
Alfonso Maria Stile è professore emerito di diritto penale nella Università Sapienza di Roma, Vicepresidente dell’Association Internationale de Droit Pénal (A.I.D.P.) e già Preside dell’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (I.S.I.S.C.) di Siracusa. È autore e curatore di numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui: Il giudizio di prevalenza o equivalenza tra le circostanze (1971); Omissione, rifiuto e ritardo di atti di ufficio (1974); Discrezionalità e politica penale giudiziaria (1977); Prospettive del nuovo processo penale: il progetto esposto e commentato (1978); Bene giuridico e riforma della parte speciale (1985); Amministrazione pubblica (delitti contro la) (1987); Responsabilità oggettiva e giudizio di colpevolezza (1989); Le discrasie tra dottrina e giurisprudenza in diritto penale (1991); La commisurazione della pena nel contesto attuale del sistema sanzionatorio (1991); La riforma della parte generale del codice penale: la posizione della dottrina sul progetto Grosso (2003); Corporate Criminal Liability and Compliance Programs. First Colloquium (2012).
Stefano Manacorda è professore ordinario di diritto penale nella Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e visiting professor alla School of Law della Queen Mary University of London. Ha svolto incarichi di ricerca e insegnamento in diverse università italiane ed europee, tra cui la Sorbonne di Parigi, il Collège de France, la Humboldt di Berlino e l’Università di Ginevra. Collabora stabilmente con istituzioni italiane, straniere ed internazionali attive nel campo della politica criminale ed è autore o curatore di oltre venticinque volumi e centocinquanta saggi scientifici. Tra i volumi più recenti: Historical Pollution: Comparative Legal Responses to Environmental Crimes (2017); Individual Liability for Business Involvement in International Crimes (2017); Principe de précaution et métamorphoses de la responsabilité (2018); Fighting Fraud and Corruption at the World Bank: A Critical Analysis of the Sanctions System (2018).
Vincenzo Mongillo è professore associato di diritto penale nella Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza. Ha svolto incarichi di ricerca e insegnamento in diversi atenei italiani, tra cui l’Università Sapienza di Roma e l’Università di Napoli Federico II, e ha partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali. Autore o curatore di oltre settanta saggi scientifici e di vari volumi tra cui: La corruzione tra sfera interna e dimensione internazionale. Effetti, potenzialità e limiti di un diritto penale “multilivello” dallo Stato-nazione alla globalizzazione (2012); La responsabilità da reato degli enti collettivi: a dieci anni dal d.lgs. n. 231/2001. Problemi applicativi e prospettive di riforma (2013); Infortuni sul lavoro e doveri di adeguata organizzazione: dalla responsabilità penale individuale alla «colpa» dell’ente (2014); La responsabilità penale tra individuo ed ente collettivo (2018).

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved