0707174060.jpg0707174060.jpg
Clemenza e sistema penale - Amnistia e indulto dall'indulgentia principis all'idea dello scopo
SKU: 0707174060
Maiello Vincenzo
68,00 €

Isbn
8849514063
Collana:

"Studi di Scienze Penalistiche Integrate"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
12
Formato
17x24
Nr. Pagine
560
Mese Pubblicazione
Aprile
Anno Pubblicazione
2007
L'area della clemenza collettiva si è venuta configurando, nell'arco del vissuto politico-istituzionale dello Stato unitario, quale variabile indipendente dai criteri di razionalità implicati nel 'progetto giuridico moderno', finendo per rappresentare «l'ultimo asilo dove si è trincerato il potere arbitrario». Tale situazione ha generato il convincimento secondo cui gli atti di clemenza si connotano come intrinsecamente arbitrari, funzionali ad interessi meramente contingenti delle classi di governo nonchè ad una strategia di composizione paternalistica dei conflitti. Senonchè, un sistema penale che - consapevole della propria natura di strumento sussidiario della politica sociale - aspiri a concretizzare funzioni ordinanti di tutela volte a consolidare i valori della convivenza in libertà , non può legittimare una clemenza legata al contingente e priva di respiro assiologico e politico-criminale. In questa prospettiva, si propone di ricostruire le cause di clemenza generale quali strumenti eccezionali di pacificazione sociale, di adattamento del diritto e veicolo straordinario di correzione delle distorsioni funzionali del complessivo sistema di giustizia penale.

L'AUTORE

Vincenzo Maiello, è associato di Diritto penale nell'Università di Napoli «Federico II». Tra le sue pubblicazioni: Dommatica e politica criminale nelle interpretazioni in tema di riserva di legge, 1988; Custodia (violazione della custodia delle cose pignorate o sequestrate), 1988; Pubblicazione della sentenza di condanna, 1989; Delitti contro la vita e l'incolumità individuale, 1991; Diritto penale e processo: la necessità di un approccio integrato, 1998; Fuga dalla sanzione e postmodernità penalistica, 1998; Il contraddittorio nella Costituzione: una riforma tra politica, diritto penale e processo, 1999; 'Riserva di codice' e decreto-legge in materia penale: un (apparente) passo avanti ed uno indietro sulla via del recupero della centralità del codice, 2000; La natura (formalmente amministrativa, ma sostanzialmente penale) della responsabilità degli enti nel d.lgs. n. 231/2001: una «truffa delle etichette» davvero innocua?, 2002; Una «udge-made law» italiana: l'affermata punibilità , ex artt. 110 e 416 bis c.p., del candidato alle elezioni che promette favori alla mafia in cambio di voti, 2003; Il concorso esterno tra principio di legalità e diritto penale del fatto, 2003; Doping e norme in bianco: il nodo resta, 2005; Note minime in tema di rapporti tra pena e Costituzione, 2005; Delitti contro l'ordine pubblico, 2007.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy