L'adesione dell'Unione Europea alla CEDU: dinamiche sostanziali e prospettive formali
SKU: 7820192200
Parodi Monica
61,00 €

Isbn
9788849544350
Collana:

"Collana del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Firenze" 
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
12
Formato
17x24
Nr. Pagine
472
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2020

La definizione dei rapporti tra l’Unione europea e la Cedu è una questione che investe l’assetto costituzionale dell’Unione, toccando nel profondo sia la natura di quest’ultima sia i suoi rapporti con gli ordinamenti degli Stati membri. A distanza di alcuni anni dal parere 2/13 della Corte di giustizia, che ha accertato l’incompatibilità con i Trattati del primo progetto di accordo di adesione alla Cedu, il libro analizza l’inedita cornice giuridica in cui la Cedu è attualmente collocata nell’ordinamento dell’Unione. Da un lato, l’articolo 6, paragrafo 2, TUE fornisce il fondamento giuridico necessario per rendere la Cedu una fonte «formale»; dall’altro il paragrafo 3 della stessa disposizione, unitamente all’art. 52, paragrafo 3, della Carta, ha posto le basi per una sorta di adesione «sostanziale». In seguito al parere 2/13, nell’ambito del diritto dell’Unione, l’art. 52, paragrafo 3, della Carta è divenuto proprio il perno attorno al quale ruotano i rapporti con la Cedu. Prendendo le mosse dalla prospettiva dell’«adesione sostanziale», l’indagine muove dalla ricostruzione delle caratteristiche specifiche del quadro costituzionale dell’Unione, confrontando gli orientamenti giurisprudenziali della Corte Edu e della Corte di giustizia, per verificare la tenuta dell’autonomia del suddetto quadro. Successivamente, l’attenzione si concentra sui possibili contenuti di un nuovo accordo di adesione dell’Unione alla Cedu per realizzare un’«adesione formale» capace di rafforzare sia il sistema multilivello di tutela dei diritti fondamentali sia la tenuta del quadro costituzionale dell’Unione. In tal modo, l’analisi contribuisce alla riflessione sul ruolo della Cedu nell’ordinamento giuridico dell’Unione e sull’utilità dell’«adesione formale» nel sistema di tutela dei diritti fondamentali.

L'AUTORE
Monica Parodi è ricercatrice di Diritto dell’Unione Europea nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Firenze. Dopo la laurea in Scienze internazionali e diplomatiche presso l’Università di Genova, ha conseguito un dottorato di ricerca in Scienze politiche nello stesso Ateneo. È stata assegnista di ricerca nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino e nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Firenze.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy