Rapporti di lavoro e procedure liquidatorie dell'impresa
SKU: 7620071200
Nicolosi Marina
42,00 €

Isbn
9788849542547
Collana:

"Quaderni de « Il diritto del mercato del lavoro »" 
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
21
Formato
17x24
Nr. Pagine
312
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
2020

Con il d.lgs. n. 14/2019, che introduce il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, viene predisposta, per la prima volta in assoluto, una disciplina organica per i rapporti di lavoro coinvolti da una procedura concorsuale liquidatoria: la liquidazione giudiziale, che sostituisce il fallimento di cui al r.d. n. 267/1942 (l. fallimentare). Sino al d.lgs. n. 14/2019, infatti, tali rapporti sono stati accomunati a tutti gli altri rapporti contrattuali pendenti dell’impresa fallita e pertanto sono stati disciplinati dalla l. fallimentare, attraverso l’applicazione estensiva di regole non perfettamente rispondenti alle complesse istanze avanzate dai lavoratori durante un fallimento. Il volume, attraverso una ricostruzione storico evolutiva, analizza la lunga ed articolata interazione tra la disciplina delle procedure concorsuali ed il diritto del lavoro, anche nella dimensione eurounitaria, con l’obiettivo di verificare se le nuove disposizioni siano idonee a risolvere le molteplici questioni interpretative sollevate durante la vigenza della l. fallimentare. Invero, sebbene il Codice contenga una disciplina organica dedicata allo stato dei rapporti di lavoro, alla disciplina dei crediti, a quella dei licenziamenti, e del trasferimento dell’impresa in stato di crisi, molte delle soluzioni adottate confermano l’assetto complessivo precedente, di cui replicano punti deboli ed incongruenze. Nel rinnovato contesto delle procedure concorsuali, «continuità aziendale» e «rilevazione tempestiva della crisi» costituiscono le due espressioni cardine della riforma, peraltro riprese nella versione aggiornata dell’art. 2086 c.c. Questo articolo, pertanto, viene indicato come criterio interpretativo su cui costruire modelli partecipativi, per una migliore diffusione della cultura della sicurezza, di cui lavoratori e rappresentanti sindacali si facciano partecipi, in una prospettiva preventiva della crisi dell’impresa e della sua insolvenza. Infine, a causa dell’emergenza sanitaria, che ha rinviato di un ulteriore anno l’entrata in vigore del Codice, l’insolvenza dell’impresa sarà affidata alle regole del fallimento, e ciò spiega il metodo dell’analisi condotta, basato su un costante raffronto tra la disciplina del fallimento e quella della liquidazione giudiziale.

L'AUTORE
Marina Nicolosi è professore associato di diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Palermo. Ha condotto ricerche sui temi delle esternalizzazioni di attività produttive e del personale nel settore privato e in quello pubblico, del lavoro pubblico e del diritto sindacale.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy