NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

0706071060.jpg0706071060.jpg
Materiali sullo sato della riforma degli studi nelle facoltà di scienze politiche
SKU: 0706071060
Pietrolata Letizia - Procaccini Margherita Maria - Roselli Orlando
37,00 €

Isbn
884951302X
Collana:

"Collana per l'Osservatorio sulla formazione giuridica"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
4
Formato
17x24
Nr. Pagine
396
Mese Pubblicazione
Dicembre
Anno Pubblicazione
2006
Le Facoltà di Scienze politiche, censite ai fini di questa nuova ricerca dell'Osservatorio sulla formazione giuridica, con poco meno di 500 corsi/curricula fra laurea e laurea specialistica/magistrale, si allineano al nastro di partenza imposto dal d.m. 270/2004 per aprire una stagione di riforma della riforma, viste le nuove tabelle ministeriali sulla ridefinizione delle classi, Questi Materiali, che fotografano Io stato dell'arte con rilevazioni non solo relative ai settori scientifico-disciplinari dell'area giuridica e con riferimento alla distribuzione territoriale dell'offerta formativa fino all'a.a. 2005/2006, sono rivolti - come i precedenti di recente pubblicati sullo stato della riforma nelle Facoltà di Giurisprudenza - a chi istituzionalmente è tenuto a (pre)occuparsi della coerenza fra contenuti didattici, obiettivi e processi formativi atti a qualificare le scelte delle singole Facoltà : dalla Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze politiche e relativi corpi accademici, ai pubblici poteri impegnati nel (ri)disegno dell'ordinamento universitario, a tutti i soggetti che concorrono con proposte e con pareri all' assunzione delle decisioni in merito e a tutti quelli che ne subiscono le conseguenze.

I CURATORI

Letizia Pietrolata è tecnico laureato presso il Corso di Laurea in Scienze Sociali e dei Servizio Sociale dell' Università degli Studi di Perugia dove ha insegnato, come docente a contratto, Politica e legislazione sociale e Diritto della sicurezza sociale, Attualmente svolge attività di supporto alla didattica ed è responsabile del settore ricerca giuridica del Corso di Laurea. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali e di Ateneo, pubblicando saggi e contributi in materia di volontariato, qualità della produzione legislativa, pubblico impiego, didattica del diritto, ordinamenti regionali in relazione al D. Lgs. n. 29/93, integrazione Socio-sanitaria. Docente di Tecniche e di redazione e fattibilità degli atti amministrativi in corsi di aggiornamento e di formazione presso la Scuola di Amministrazione Pubblica Villa Umbra di Perugia.

Margherita Maria Procaccini, ricercatore confermato (Ius 09) presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Stridi di Perugia, è attualmente docente per affidamento di Istituzioni di diritto pubblico (nel corso interfacoltà di Storia della società , della cultura e della politica) e di Sociologia giuridica (corso di Scienze politiche); ha insegnato dritto pubblico dell'economia alla Facoltà di Economia dell'Università di Ancona; si è occupata di 'mercato' dei dritti sociali, formazione e processi comunicativi con particolare riferimento alla teoria e prassi del lessico giuridico, anche ai fini della valutazione ex ante ed ex post degli strumenti di regolazione , sviluppando ricerche all'interno di gruppi con finanziamenti istituzionali (da ultimo Cofin e Firb); ha redatto voci per l' Annuario delle Autonomie Locali e l'Enciclopedia del Diritto, scritto saggi articoli, tra gli altri, in tema di rapporto tra fonti nel pubblico impiego, di sistema sanitario, in particolare sull'atto aziendale, di processo decisionale, di Scuole e Maestri nella cultura giuridica, di didattica del Diritto.

Orlando Roselli insegna Diritto costituzionale( Stato sociale e diritti) e Diritto costituzionale (generale) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Firenze. Oltre ad essere autore delle monografie Governo valutario, liberalizzazione ed unione monetaria europea. Profili istituzionali, Torino 1996 e La dimensione costituzionale dello sciopero. Lo sciopero come indicatore delle trasformazioni costituzionali, Torino 2005, ha scritto circa sessanta saggi ed articoli in tema di sistema delle fonti, procedimento legislativo regionale, autonomia universitaria, diritto valutario, legge quadro sul volontariato e disciplina del terzo settore, funzione consultiva del Consiglio di stato, Presidenza del Consiglio dei Ministri, amnistia ed indulto, magistratura e riforme costituzionali, dissertino opinion dei giudici della corte costituzionale, didattica del diritto, diritto di sciopero, processo europeo di integrazione monetaria. È autore di Studia re a Giurisprudenza. Guida all'ordinamento negli studi giuridici, Torino 2002 e curatore, per i caratteri di questa casa editrice, del volume Europa e Banche centrali, Napoli 2004.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved