NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0703116000.jpg0703116000.jpg
Mobbing, stress e diritti violati
SKU: 0703116000
Botta Nicola
16,00 €

Isbn
97888495070304
Formato
17x24
Nr. Pagine
212
Mese Pubblicazione
Ottobre
Anno Pubblicazione
2003
L'indagine intende offrire un contributo all'individuazione dei profili di rilevanza giuridica del c.d. mobbing, sintesi verbale con cui si designano le vessazioni, le angherie, le violenze, più o meno minute e/o reiterate, caratterizzanti i rapporti lavorativi. L'interferenza nella sfera giuridica della persona del lavoratore, rispettivamente nei contesti di azione ed in quelli risarcitori, pone un problema di regolamentazione giuridica e, segnatamente, di definizione degli strumenti di tutela, da rinvenirsi nell'assetto di regole, principi e valori fondanti il sistema, mentre è al vaglio dell'attuale legislatura l'esame di svariati progetti di legge che si propongono l'introduzione di apposita normativa. L'elaborazione del modello interpretativo del fenomeno ha coinvolto discipline diverse, afferenti il settore medico e legale, utilizzandone aspetti complementari, senza dar luogo ad una conoscenza sincretica, ma ad un discorso sempre critico e dogmaticamente fondato.

GLI AUTORI
Nicola Botta , medico psicoterapeuta, lavora come psicologo clinico dirigente presso un'Unità Operativa di Salute Mentale dell'ASL/Sa 2. Dal 1999 ad oggi è stato uno dei pochi operatori della salute mentale ad occuparsi dello stress e del disagio psicologico dei lavoratori mobbizzati o in burnout. Da allora ha seguito centinaia di lavoratori. Ha pubblicato diversi contributi scientifici collettivi sull'argomento.
Carlo Longobardo, avvocato, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso l'Università degli Studi di Napoli «Federico II». Presso la stessa Università ha stipulato un contratto di collaborazione didattica con la terza Cattedra di diritto penale. Attualmente è assegnista di ricerca della facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Salerno, per le esigenze delle cattedre di Diritto penale e Diritto penale dell'economia. Borsista CNR e Socrates Erasmus, ha perfezionato i propri studi presso L'Institut für die gesamten Strafrechtwzssenschaften dell'Università Ludwig Maximilian di Monaco di Baviera. Oltre a lavori minori e voci enciclopediche, ha pubblicato la seguente monografia: Causalità ed imputazione oggettiva (2003).
Rocchina Staiano è avvocato dell'ADICONSUM di Salerno e della Filca-Cisl di Salerno. È dottoranda di ricerca dell'Università di Salerno e responsabile dello Sportello «Mobbing» della Cisl di Salerno. Ha pubblicato numerosi articoli, opuscoli e monografie, la più recente: Il nuovo pubblico impiego (Torino, 2003). Collabora alla rivista on line www.miaeconomia.it, diretta dal Prof. Alan Friedman e cura l'Osservatorio mobbing sul portale giuridico diretto dal Dott. Brugaletta, www.diritto.it .
Augusto Zingaropoli ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso l'Università degli Studi di Lecce. È borsista post-dottorato dell'Università degli Studi di Salerno, ove è cultore della materia per le esigenze della cattedra di Diritto civile della Facoltà di Giurisprudenza e della cattedra di Istituzioni di diritto privato della Facoltà di Scienze Politiche. Ha conseguito un Master in Bioetica presso l'Università degli Studi del Sannio. È stato borsista della Deutscher Akademischer Austausch Dienst. Oltre a lavori minori, quali saggi, commenti e note a sentenza, ha pubblicato la seguente monografia: La salute e l'integrità nel quadro dei diritti della persona (2003). È avvocato del Foro di Salerno.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved