Crisi del costituzionalismo e ordine giuridico sovranazionale
SKU: 7514038140
Azzariti Gaetano e Dellavalle Sergio
12,00 €

Isbn
9788849528312
Collana:
"« L'Europa del diritto »"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
6
Nr. Pagine
88
Formato
12,5x21
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2014

Sembra che i tempi che la storia ci affida non siano i più propizi al costituzionalismo. Questo si trova oggi a fronteggiare sfide all’interno ed all’esterno della compagine statale nazionale. All’interno di questa il potere e la legittimità dei parlamenti sembra rapidamente erodersi, sbilanciando il dispositivo giuridico verso una prevalenza dell’esecutivo e dell’ordine giudiziario. La crisi dei partiti politici, o il loro rimodellamento, si ripercuote sull’assemblea legislativa, alterandone i caratteri fondativi e giustificativi. È come se i modi del diritto costituzionale e dello Stato di diritto non fossero più adeguati alla vastità, all’urgenza ed alla caoticità degli interventi pubblici. All’esterno, al di là delle frontiere nazionali, si para un nuovo ordinamento normativo che sembra arrogarsi supremazia persino rispetto al contenuto essenziale della costituzione democratica e sui diritti fondamentali. Senza poi dire della rete crescente di organismi e rapporti sottilmente (o “sofficemente”) giuridici di cui la globalizzazione dei mercati e delle comunicazioni avvolge i comportamenti quotidiani dei cittadini. Qual è allora il destino dello Stato costituzionale? Quello di ritrovare un nuovo, per quanto sofferto, rapporto con la dimensione nazionale e cittadina, ritenuta comunque imprescindibile e costituente? Oppure di fare il salto verso una dimensione sovranazionale ed addirittura globale, considerata ormai un destino ineludibile? Può al popolo sovrano sostitursi la ragionevolezza di una corte di giustizia per quanto saggia ed autorevole? O la “governance” di un distante comitato di esperti e tecnocrati? Di ciò hanno discusso all’Università di Catanzaro Gaetano Azzariti e Sergio Dellavalle nel gennaio 2014; di tale discussione, appassionato incontro-scontro, che come giuristi e cittadini direttamente ci coinvolge, questo volumetto è registrazione e prodotto.

GLI AUTORI
Gaetano Azzariti è ordinario di diritto costituzionale all’Università “La Sapienza”. È autore di numerosi volumi, tra i quali devono ricordarsi almeno: Critica della democrazia identitaria (Roma-Bari 2005), Diritto e conflitti. Lezioni di diritto costituzionale (Roma-Bari 2010) e Il costituzionalismo moderno può sopravvivere? (Roma-Bari 2013).
Sergio Dellavalle è professore associato all’Università di Torino, dove insegna diritto costituzionale. È altresi codirettore del progetto di ricerca “Paradigms of Order” al Max Planck Institut für vergleichendes öffentliches Recht und Völkerrecht di Heidelberg in Germania, ed autore dei volumi: Una Costituzione senza popolo? La Costituzione europea alla luce delle concezioni del popolo come “potere costituente” (Milano 2002) e Dalla comunità particolare all’ordine universale. I paradigmi storici (Napoli 2012).

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy