0798722000.jpg0798722000.jpg
La concezione della giustizia nella vigente costituzione
SKU: 0798722000
Donati Alberto
86,00 €

Isbn
8881145618
Collana:
Nr. Volume
93
Formato
17x24
Nr. Pagine
668
Mese Pubblicazione
Gennaio
Anno Pubblicazione
1998
Lo scritto è dedicato alla ricostruzione dell'itinerario culturale che, storicamente, si è reso necessario per formulare il concetto t ed il principio del "diritto soggettivo". Tale diritto - che rappresenta la difesa, sino ad oggi, più avanzata della personalità - nasce nel quadro dell'esperienza teologica protestante che, a sua volta, si rende intellegibile solo in riferimento alla teologia cattolica. L'indagine prosegue esaminando la situazione italiana e mostrando, in relazione allo Statuto albertino, l'uso alternativo di questa categoria culturale; in relazione alla vigente Costituzione, la sua obliterazione alla stregua dell'art. 2, che ne subordina, infatti, l'esercizio al soddisfacimento delle ragioni della solidarietà , autonomamente determinate dallo Stato. La conclusione ultima, tenuto anche conto dell'art. 7 della Costituzione, che sancisce la preminenza politica della Chiesa cattolica, è che lo Stato italiano non è tino Stato garante, bensì, un "Rechtstaat", vale a dire, tino Stato che vive per i propri fini.

L'AUTORE

Alberto Donati (Roma 1940) è professore di Diritto Privato dell'Economia presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Perugia.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy