NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0784192000.jpg0784192000.jpg
Il Consiglio Superiore della Magistratura - Venticinque anni di applicazione della legge 24 marzo 1958 n.195
SKU: 0784192000
Teresi Renato
33,00 €

Collana:
Formato
15x23,5
Nr. Pagine
164
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
1984
L'organizzazione ed il funzionamento del Consiglio superiore della Magistratura hanno costituito per molto tempo un tema riservato ad una ristretta cerchia di inìziati: ma l'assunzione da parte dell'organo di autogoverno dei giudici di un ruolo sempre più incisivo e la persistente tendenza a sviluppare un'opera di supplenza del potere legislativo nella delicata materia dei trasferimenti e del conferimento ai magistrati di particolari funzioni, hanno riportato l'argomento all'attenzione anche dei non addetti ai lavori, spesso in modo clamoroso. Da qui l'esigenza, avvertita da più parti, di una ricognizione sul ruolo dei Consiglio, anche in vista di possibili ed auspicate riforme. Questo commentario ha inteso a tal fine colmare innanzitutto una lacuna ed offrire poi con il rinvio puntuale e sistematico ad oltre 140 sentenze della Corte Costituzionale, della Corte suprema di Cassazione, del Consiglio di Stato e dei Tribunali amministrativi regionali uno strumento di consultazione pratico per contribuire a risolvere quei profili che hanno formato oggetto dì contrasti a livello istituzionale o hanno alimentato un contenzioso non più trascurabile per entità e spessore tra Consiglio e magistrati.

L'AUTORE

Renato Teresi è nato a Napoli il 4-2-1931 ed è entrato in Magistratura nei 1957: attualmente è consigliere della Corte suprema dl Cassazione, dopo avere svolto funzioni di pretore, sostituto procuratore della Repubblica, giudice penale e giudice civile. Dal 1978 al 1983 è stato addetto all'Ufficio Studi del Consiglio superiore della Magistratura continuando peraltro ad esercitare a sua richiesta funzioni giudiziarie. È componente della Commissione ministeriale per la Riforma dell'Ordinamento giudiziario. In collaborazione con Giovanni Conso e Pasquale Trojano ha pubblicato Il «Codice dello Ordinamento giudiziario e delle norme complementari» (UTET, 1982, raccolta legislazione sistematica) ed Il volume «I giudici non togati nell'amministrazione della giustizia» (Giuffrè, 1983): entrambi per l'Associazione Vittorio Bachelet.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved