0704138040.jpg0704138040.jpg
Patti successori e partecipazioni sociali
SKU: 0704138040
Tatarano Marco
19,00 €
Prodotto disponibile da: 31-12-9999
Esaurito Avvisami!

Isbn
8849509782
Collana:

"Quaderni della Rassegna di diritto civile"
Vai alla collana >>>

Formato
17x24
Nr. Pagine
152
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2004
Malgrado da tempo, anche alla luce di esperienze comparatistiche e di sollecitazioni a livello comunitario, il precetto dell'art. 458 c.c. sia considerato anacronistico, pur in presenza di studi volti a definire strumenti negoziali alternativi al testamento formalmente rispettosi, nella scia della tradizionale distinzione atto inter vivos - atto mortis causa, della richiamata disposizione, il divieto dei patti successori istitutivi viene ancora oggi apprezzato come principio dì portata assoluta, salvo ad auspicarne de iure condendo il superamento. L'indagine, con specifico e significativo riferimento alla successione nell'impresa societaria, nella quale confluiscono molteplicità e varietà di interessi di sicura meritevolezza, preso atto della valenza nell'ordinamento interno del precetto ex art. 458 cc., propone una lettura del divieto intesa a cogliere l'esistenza di "eccezioni", le quali inducono ad un ridimensionamento sistematico del "principio". La presenza, nell'impianto codicistico, e non solo a seguito della recente novella societaria, di disposizioni che direttamente o in via suppletiva regolano la circolazione successoria della partecipazione sociale o che comunque rimettono all'autonomia privata il potere di regolamentare la destinazione della partecipazione del de cuius permette di rilevare la sostanziale funzionalità mortis causa delle diverse clausole statutarie emergenti nella prassi e conseguentemente di superare per il settore oggetto di indagine l'equazione atto tra vivi a causa di morte atto nullo.

L'AUTORE

MarcoTatarano è ricercatore, e idoneo associato, di Diritto privato nella Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Bari, affidatario dell'insegnamento di Diritto privato dei contratti. È autore di lavori minori in materie privatistiche, tra cui Revocatoria e amministrazione straordinaria. Saggio sulla giurisprudenza (2002), e di due lavori monografici, in questa stessa collana, L'adeguamento della penale tra clausola e rapporto (2002) e La commissione di massimo scoperto. Profili giusprivatistici (2004).
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy