NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
7408104080.jpg7408104080.jpg
Pagamento e forme di circolazione della moneta
SKU: 7408104080
Semeraro Maddalena
26,00 €

Isbn
978849516715
Collana:

"Univ.degli Studi di Camerino Pubblicazioni"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
111
Formato
17x24
Nr. Pagine
256
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2008
Se per lungo tempo la dottrina ha potuto prospettare teorie più o meno dichiaratamente costruite sul substrato fisica del danaro, per ciò stesso rappresentato alla stregua di una cosa generica, l'attuale prevalenza di sistemi di pagamento basati sulla sua smaterializzazione segnala inequivocabilmente i limiti conoscitivi di nozioni che non siano direttamente ricavate dalla peculiare funzione del valore monetario. Sia lo statuto delle obbligazioni pecuniarie che il regime di circolazione delle banconote inducono a rappresentare l'essenza del fenomeno nella disciplina di un potere economico d'acquisto. Il percorso logico risulta invertito: è moneta il «bene» il trasferimento del quale produca l'estinzione diretta delle obbligazioni pecuniarie. Nel linguaggio del codice: è moneta il «bene» la cui disposizione sia qualificata come pagamento. Ancora il «bene» moneta non è comprensibile nelle linee dell'art. 810 c.c. in quanto pura disciplina. La situazione giuridica del titolare del diritto sfugge a qualsiasi rappresentazione statica in termini proprietari, Essa, in astratto delineabile come titolarità di una quota di ricchezza convenzionale, si caratterizza per la sua dinamicità , concretizzandosi quale utilità rilevante sub specie juris nell'ambito dei rapporti entro i quali gli atti dispositivi sono oggetto di qualificazione ed esclusivamente in conseguenza della medesima qualificazione. Rispetto a ciò, il possesso delle banconote come pure le scritturazioni in conto assumono rilievo meramente strumentale, quali indici di circolazione di quote di ricchezza convenzionale ovvero quali condizioni di legittimazione alla disposizione di esse e alla relativa imputazione.

L'AUTORE
Maddalena Semeraro ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in «Scienze Giuridiche - Diritto Privato» presso l'Università del Salento. È autore di commenti alla giurisprudenza e di altri scritti minori.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved