NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
La responsabilità sociale delle imprese
SKU: 7418178180
Bevivino Guglielmo
26,00 €

Isbn
9788849537673
Collana:

"Diritto Privato. Nuovi Orizzonti" 
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
11
Formato
16,5x23
Nr. Pagine
236
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2018

Il Libro Verde «Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale dell’impresa», pubblicato dalla Commissione europea il 18 luglio 2001, definisce la responsabilità sociale delle imprese (RSI) nei termini di «integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate»; nella Comunicazione della Commissione europea del 25 ottobre del 2011 la RSI è definita, invece, nei termini di «responsabilità delle imprese per il loro impatto sulla società». Tali differenti accezioni segnano il passaggio da una concentrazione sull’aspetto volontaristico all’assegnazione di una indubbia rilevanza al momento delle conseguenze, con l’emergere, anche a livello definitorio, dell’espressione «responsabilità». Le due definizioni consentono inoltre di valutare i differenti profili di rilevanza dell’istituto: quello rappresentato dagli strumenti di internalizzazione delle regole di responsabilità sociale delle imprese; quello rivolto alla individuazione delle conseguenze giuridiche, derivanti dalla violazione delle regole di RSI. Con riferimento a quest’ultimo aspetto i rimedi astrattamente immaginabili possono essere apprezzati sulla base della distinzione fra profilo endo-societario e profilo eso-societario. Rispetto al primo profilo, è rilevante soprattutto la tematica della responsabilità degli amministratori. A riguardo, le conseguenze giuridiche della violazione delle regole di responsabilità sociale delle imprese possono essere rappresentate da sanzioni in grado di prescindere dall’esistenza, nella fattispecie concreta, di un danno risarcibileinteso quale danno al patrimonio societario. La recente disciplina della società benefit prevede, ad esempio, la responsabilità degli amministratori per il caso di mancato bilanciamento degli interessi degli shareholders con quelli degli stakeholders. Rispetto al profilo eso-societario, è rilevante, invece, la tematica della responsabilità per inesatte informazioni o da affidamento che ricorre nelle ipotesi in cui le imprese e le società, che dichiarano di tenere comportamenti socialmente responsabili, realizzino, al contrario, contegni che siano in violazione delle regole di RSI. Tale medesima violazione, qualora provochi la lesione di interessi non patrimoniali, si traduce, infine, in differenti tipologie di danno che possono trovare adeguata soddisfazione nei diversi modelli di responsabilità.

L'AUTORE
Guglielmo Bevivino ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale a professore di seconda fascia per il settore disciplinare Ius 01, diritto privato. Ha pubblicato, per i tipi della ESI, il lavoro monografico Affidamenti precontrattuali e regole di responsabilità (2016). È stato Visiting Scholar presso la Fordham University di New York e la Widener University, Delaware Law School e ha svolto periodi di ricerca presso lo IALS (Institute of Advanced Legal Studies) di Londra e l’University di Cambridge. È autore di numerosi contributi per le principali riviste e in volumi collettanei che spaziano dal diritto dei contratti alla responsabilità civile, dalle fonti del diritto alla materia successoria.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved