NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
I negozi diretti a comporre o prevenire le liti
SKU: 7417136170
Indraccolo Emanuele
47,00 €

Isbn
9788849534610
Collana:
"Univ.degli Studi di Camerino Pubblicazioni"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
155
Formato
16,5x24
Nr. Pagine
416
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2017
Nel mutato assetto ordinamentale italo-europeo, il contratto di transazione non può piú essere considerato l’unico strumento negoziale diretto alla composizione o alla prevenzione delle liti.I recenti interventi normativi, vólti a regolamentare sistemi deflattivi del contenzioso, consentono oggi di affermare l’emersione di un principio di carattere generale, che tutela la fisiologica risoluzione alternativa delle controversie. Questo principio si pone a giustificazione delle regole applicabili, ogniqualvolta le parti, attraverso diverse strutture, abbiano realizzato la medesima funzione di ‘pacificazione negoziale’. In quest’ottica, si propone la rilettura delle disposizioni del codice civile che, ‘nominalmente’, richiamano la transazione, sí da individuare la disciplina delle c.dd. figure affini, senza ricorrere al metodo della sussunzione nel tipo descritto dall’art. 1965 c.c. o in un’ipotetica, piú ampia, ‘categoria di atti con funzione transattiva’. Opportuno è verificare se il concreto interesse all’eliminazione della controversia rimanga sul piano dei motivi, risultando per ciò irrilevante, oppure se esso assuma una rilevanza tale da incidere sulla funzione e, per conseguenza, sulla disciplina. L’analisi degli interessi coinvolti impone, tuttavia, un’accorta attività di bilanciamento con altri princípi, onde comprendere se la ‘rafforzata stabilità’, propria dei negozi diretti a comporre o prevenire le liti, sia conciliabile con esigenze di ‘giustizia contrattuale’.

L'AUTORE
Emanuele Indraccolo è professore associato di Diritto privato presso l’Università degli Studi di Salerno. È autore di una monografia (Rapporti e tutele nel dilettantismo sportivo, Napoli, 2008), di contributi in opere collettanee, saggi, curatele e altri lavori minori, in tema di diritto dei contratti e delle obbligazioni, diritto dei consumatori e diritto dello sport.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved