NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0799853000.jpg0799853000.jpg
Autonomia negoziale e discrezionalità amministrativa
SKU: 0799853000
Federico Andrea
18,59 €

Isbn
8881149656
Collana:

"Univ.degli Studi di Reggio Calabria"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
45
Formato
17x24
Nr. Pagine
272
Mese Pubblicazione
Ottobre
Anno Pubblicazione
1999
Lo studio dell'attività amministrativa «per accordi» sollecita una problematica che coinvolge la teoria del contratto ed impone il ripensamento dei rapporti tra l'autonomia negoziale e il potere discrezionale, ormai cristallizzati nei consolidati moduli di pensiero della dottrina e della giurisprudenza. Il superamento del provvedimento amministrativo come «forma» esclusiva dell'esercizio della discrezionalità , in favore del riconoscimento degli atti di autonomia quali ulteriori strumenti di esercizio del potere della Pubblica Amministrazione, determina una rivalutazione del negozio giuridico in un à mbito diverso da quello che ne ha caratterizzato storicamente l'utilizzazione. Inserito nella procedimentalizzazione dell'attività amministrativa, il negozio giuridico appare in grado di definire un'equilibrata sintesi della «libertà » dei privati con «l'autorità » della Pubblica Amministrazione.

L'AUTORE
Andrea Federico è ricercatore confermato presso la Seconda Cattedra di Diritto Civile della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Napoli «Federico II».
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved