Gli atti di destinazione ex art. 2645-ter c.c. e la meritevolezza degli interessi
SKU: 7415012150
Magnelli Mauro F.
45,00 €

Isbn
9788849529524
Collana:
"Quaderni della Rassegna di diritto civile"
Vai alla collana >>>
Nr. Pagine
360
Formato
17x24
Mese Pubblicazione
Dicembre
Anno Pubblicazione
2014

L?introduzione dell?art. 2645 ter c.c. comprova che la tendenza del nostro tempo è quella di affidare all?autonomia privata un piú ampio spettro d?azione, valorizzando la meritevolezza degli interessi non lucrativi, moralmente e socialmente apprezzabili. La peculiarità degli interessi di cui si fanno portatori le categorie di beneficiari menzionate dalla disposizione in esame può giustificare, da un canto, il sacrificio della posizione dei creditori del disponente, dall?altro, un ripensamento della tradizione del numerus clausus dei diritti reali. La meritevolezza ha attitudine a realizzare forme di controllo dell?autonomia privata, traducendosi in giudizio di valore sull?atto e sugli scopi perseguiti, avendo riguardo all?effetto di destinazione (che coinvolge direttamente il bene) ed all?effetto di separazione (che coinvolge le posizioni giuridiche soggettive dei terzi creditori del disponente). Tale giudizio implica un esame comparativo degli interessi che vengono in rilievo, da condurre nell?alveo della ragionevolezza, quale verifica sulla funzione, all?esito di un controllo di adeguatezza tra mezzo adoperato, scopo perseguito e patrimonio residuo del disponente, in attuazione del progetto solidaristico, onde assicurare la prevalenza della dimensione esistenziale. L?attribuzione ai privati del potere di orientare la destinazione dei propri beni (anche in occasione dell?alienazione di essi) verso il perseguimento di uno scopo collegato ad esigenze non lucrative diviene, cosí, apprezzabile, nella misura in cui attua valori posti a presidio dell?ordine costituzionale, essendo garantito il rimedio all?eventuale abusivo esercizio di quello stesso potere dalla sanzione dell?invalidità dell?atto.

L’AUTORE
Mauro F. Magnelli ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in «Impresa, Stato e Mercato», presso l?Università della Calabria. È stato professore a contratto di Diritto privato comparato e Diritto europeo dei contratti, presso il corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza dell?Università della Calabria. È autore di un contributo su Il contratto del commercio elettronico e la tutela del consumatore e di altri lavori minori.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy