NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0799803000.jpg0799803000.jpg
Garanzia del credito e tipologie commissorie
SKU: 0799803000
Sassi Andrea
30,99 €

Isbn
8881148110
Collana:

"Univ.degli Studi di Camerino Pubblicazioni"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
85
Formato
17x24
Nr. Pagine
460
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
1999
Il tema delle garanzie e dei diritti di garanzia ha da sempre impegnato i compilatori di ogni epoca e cultura giuridica. In ambito privatistico, il termine garanzia viene essenzialmente impiegato con riferimento all'inadempimento dell'obbligazione, e, in particolare, in relazione a quei rapporti, ad essa accessori, che consentono al singolo creditore una soddisfazione preferenziale. Il mezzo a tal fine tendenzialmente più sicuro, visti anche i tempi delle procedure esecutive, è rappresentato dall'attribuzione della proprietà in funzione di garanzia. Tuttavia, l'ammissibilità di tale forma di manleva incontra ostacoli, identificabili, sia nella difficoltà di configurare un diritto di proprietà funzionale alle vicende del credito, sia, soprattutto, nella previsione del divieto del patto commissorio, riproposto anche dall'attuale legislatore in ossequio ad una tradizione millenaria. Per una corretta soluzione del problema, occorre individuare precisamente il significato tecnico di garanzia e di funzione di garanzia, nonchè la funzione del divieto del patto commissorio, evidenziandone i limiti di applicazione, anche alla luce dell'evoluzione storica dei vari strumenti di garanzia; l'esame dell'interprete non può pertanto prescindere, nè dalla distinzione fra funzione di garanzia e funzione di soddisfacimento, e quindi fra negozi di garanzia e negozi solutori (che presentano differenze e contiguità meritevoli di essere poste in luce), nè dall'esame delle singole fattispecie in cui l'attribuzione in garanzia potrebbe realizzarsi.

L'AUTORE

Andrea Sassi è collaboratore delle cattedre di Istituzioni di diritto privato e di Diritto civile nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Perugia. Avvocato in Perugia, è redattore della Rassegna giuridica umbra. È autore di vari saggi e note a sentenza concernenti, in particolare, il diritto delle obbligazioni e dei contratti.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved