NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
7112099120.jpg7112099120.jpg
Il diritto all'iniziativa procedimentale
SKU: 7112099120
Esposito Gianluca Maria
26,00 €

Isbn
9788849524093
Collana:

"Quaderni di Diritto e Processo Amministrativo"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
15
Formato
17x24
Nr. Pagine
208
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2012
Nell'odierno ius publicum, l'antitesi concettuale tra melior pars e maior pars si allontana dall'Amministrazione poichè i recenti principi di livello comunitario e costituzionale riconoscono ormai ad ognuno il diritto di formulare proposte e ricevere risposte. Il potere pubblico fuoriesce in modo definitivo dall'area interna all'autoritarietà , senza possibilità per il legislatore di relegare il privato allostatus di corpo estraneo al procedimento neanche nel momento genetico. Alla luce di queste innovazioni, il volume si propone l'obiettivo di ridefinire il ruolo e la posizione del cittadino a partire dall'atto di iniziativa, e di riconsiderare complessivamente il procedimento stesso nei suoi aspetti funzionali e strutturali. Attraverso il confronto con l'ordinamento tedesco, si intende dimostrare come alla manifestazione di scienza o di interesse del soggetto corrisponda sempre l'obbligo di motivata analisi e valutazione della pubblica amministrazione. In virtù di ciò, non solo si realizza nel procedimento l'equilibrio delle parti, indipendentemente dalla natura pubblica o privata, ma diventa questo il terreno di effettiva applicazione dei principi democratici nel pieno riconoscimento della dignità della persona. La parificazione archivia perciò l'ottica stessa della c.d. autorità procedente come summa potestas o plenitudo potestatis e riabilita l'eguaglianza fra tutti i soggetti del procedimento, non soltanto nella fase istruttoria ma in ogni segmento e già dall'avvio, secondo un modello di società aperta e tollerante.

L'AUTORE
Gianluca Maria Esposito
è professore associato confermato di diritto amministrativo dell'Università degli Studi di Salerno, Facoltà di Giurisprudenza. Da anni insegna, inoltre, all'Università di Roma due e alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha scritto contributi e saggi di diritto amministrativo sostanziale e processuale, anche per riviste straniere, ha partecipato alla stesura di trattati ed è autore di quattro monografie: Amministrazione per accordi e programmazione negoziata, Napoli, 1999; La nuova organizzazione amministrativa dell'intervento pubblico, Collana di diritto dell'economia, Torino, 2001; Pianificazione e pubblica amministrazione a regime di mercato, Collana di urbanistica, opere pubbliche, espropriazioni, Padova, 2002; Tutela dell'ambiente e attività dei pubblici poteri, Collana di nuovi problemi dell'amministrazione pubblica, Torino, 2008.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved