NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

I rapporti civilistici nell'interpretazione della Corte costituzionale nel decennio 2006-2016
SKU: 8718001180
Perlingieri Pietro - Giova Stefania
110,00 €

Isbn
9788849536515
Collana:
"Società Italiana degli Studiosi del Diritto Civile (SISDiC)"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
12
Formato
17x24
Nr. Pagine
672
Mese Pubblicazione
Aprile
Anno Pubblicazione
2018

Il 12° Convegno Nazionale ha affrontato, a distanza di poco piú di un decennio dal secondo Convegno S.I.S.Di.C. dedicato al cinquantennale della Corte costituzionale, l’incidenza della giurisprudenza della Consulta sui rapporti civilistici nel decennio 2006-2016. Dieci anni caratterizzati dall’intensificarsi dei fenomeni migratori, dall’incremento delle rivendicazioni etico-sociali intorno alla configurabilità di «nuovi» diritti, sollecitate, in particolare, dal progresso tecnico-scientifico, nonché da «emergenze» di ordine finanziario ed economico. Fecondo l’apporto offerto dal Giudice delle leggi sul terreno dei rapporti di diritto civile. La Corte è stata chiamata a misurarsi con la complessità determinata dalle interazioni con ordinamenti sovranazionali, in costante dialogo con le Corti europee. Nella ricerca del giusto bilanciamento dei valori costituzionali e consapevole che il diritto riflette il modo di essere di una società multiculturale, la Corte ha affrontato questioni involgenti temi eticamente sensibili, in relazione ai quali si manifesta in modo del tutto peculiare l’evoluzione del sentire sociale. Rafforzata la giurisprudenza in tema di diritti fondamentali degli stranieri extracomunitari, si è affermato, in generale, che l’andamento delle vicende economico-finanziarie, ormai di dimensioni transnazionali, non può incidere negativamente sui livelli minimi di tutela della dignità dell’uomo, sia pure nel rispetto della concorrenza, valore fondante della economia di mercato.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved