0707115060.jpg0707115060.jpg
Questione meridionale e questione criminale non solo emergenze
SKU: 0707115060
Bevere Antonio
30,00 €

Isbn
8849513461
Collana:

"Quaderni di Critica del Diritto"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
6
Formato
14x21
Nr. Pagine
240
Mese Pubblicazione
Febbraio
Anno Pubblicazione
2007
L'esplosione di violenza che, in maniera ricorrente, monopolizza l'attenzione sulla condizione sociale ed economica della città di Napoli è costantemente accompagnata dall'invocazione da parte del mondo politico e del mondo dell'informazione di maggiore repressione: l'unico rimedio prospettato è il carcere. Se, come è ampiamente noto, la violenza criminale produce violenza statale, che, a sua volta, riproduce violenza criminale, è facile concludere che, adottando questa unica soluzione, la città è lasciata in balia di una disumana spirale, senza che nessuno si impegni a individuarne le cause materiali e ad approntare gli efficaci rimedi. Unica salvezza il carcere, unici salvatori la polizia e i carabinieri, se non addirittura l'esercito. Dalle azioni e omissioni dei governi degli ultimi decenni può ricavarsi che Napoli e il Meridione sono destinati a essere terra di una politica in cui lo Stato si ritrae dalla società per ricomparire nei momenti drammatici con l'immagine e la strumentazione militare. Si riserva l'unico compito di controllare - senza alcun progetto di promozione sociale - l'emarginazione giovanile, nella prospettiva della sua emigrazione dal mercato del lavoro a quello della camorra. Una volta che questa gioventù sia entrata nella popolazione carceraria, lo Stato, con l'assenza di qualsiasi progetto di reinserimento sociale (e addirittura attribuendo la presunta pericolosità al recidivo), ne «istituzionalizza» l'esclusione dal ciclo produttivo. E ben evidente che la soluzione di questa nuova questione meridionale non può essere esclusivamente delegata al giurista e men che mai al penalista.

IL CURATORE

Antonio Bevere, fondatore e direttore responsabile della rivista Critica del diritto, ha scritto, tra l'altro, Il tribunale della libertà , Roma, 1984; La giustizia in prosa e versi, Ancona, 1996; La coercizione personale, Milano, 1998; La coercizione reale, Milano, 1999; La chiamata di correo nel nuovo processo penale, Milano, 2001; con Augusto Cerri, Il diritto di informazione e i diritti della persona, Milano, 2006.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy