NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
0109169080.jpg0109169080.jpg
Il critico e l'avventura
SKU: 0109169080
Sabbatino Pasquale
37,00 €

Isbn
9788849517378
Collana:

"Viaggio d' Europa - Culture e Letterature"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
14
Formato
17x24
Nr. Pagine
352
Mese Pubblicazione
Aprile
Anno Pubblicazione
2009
Le giornate di studio Il critico e l'avventura, dedicate ad Antonio Palermo, professore emerito dell'Università di Napoli Federico II, sono state promosse dagli italianisti del Dipartimento di Filologia Moderna Salvatore Battaglia per ricordare l'illustre Maestro, che ha formato senza risparmio di energie e con alta professionalità diverse generazioni di studiosi e allievi, e per tracciare un primo bilancio della sua produzione, che ha segnato in modo incisivo la storia della critica, fino a diventare un autorevole punto di riferimento nelle bibliografie internazionali. Sin dagli anni Settanta Palermo ha aperto con sistematicità nuovi orizzonti di studio, guidando un nutrito gruppo di giovani nella ricerca sullo «straordinario incontro» tra giornalismo e letteratura a Napoli tra Otto e Novecento. Solo in seguito questi orizzonti si sono progressivamente affermati in Italia, con la parallela promozione di analoghe ricerche in altre aree geografiche. La persistente fecondità dell'interesse per un filone (li ricerca, che richiede indagini sempre più mirate sui singoli periodici o quotidiani, ha spinto Palermo a lanciare, in più occasioni, un appello alle istituzioni politiche e culturali per realizzare in sinergia l'osservatorio regionale del giornalismo. Un appello, dunque, che diviene per noi un'eredità da portare avanti. Con assiduità Palermo ha svolto accurate e preziose indagini sulla letteratura napoletana (da Francesco Mastriani e Vittorio Imbriani a Matilde Serao, da Jessie White Mario a Federigo Verdinois, da Salvatore Di Giacomo a Ferdinando Russo, da Roberto Bracco e Raffaele Viviani a Eduardo e Peppino De Filippo), sul protagonismo di alcuni intellettuali che hanno dominato la scena nazionale (come Luigi Settembrini, Francesco De Sanctis e Benedetto Croce) e sui rapporti con la letteratura italiana ed europea, approdando a una problematica revisione della storia e geografia della letteratura. Nei suoi viaggi in Europa e nel Nord-America, da Varsavia a Dusseldorf, da MontrÈ al a Toronto. Palermo ha scelto strategicamente di portare all'attenzione internazionale non solo tematiche di grande respiro dell'italianistica, ma soprattutto aspetti specifici della vita culturale napoletana e più largamente meridionale. Da questo punto di vista, la figura di Palermo si profila come quella di un vero e proprio ambasciatore della cultura di Napoli nel mondo.
(da Pasquale Sabbatino,
L'avventura di un ambasciatore della cultura di Napoli nel mondo)
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved