NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
L'economia del vizio
SKU: 0899266000
Capalbo Cinzia
35,00 €

Isbn
9788881148315
Formato
17x24
Nr. Pagine
274
Mese Pubblicazione
Febbraio
Anno Pubblicazione
1999

Fra i pochi vegetali di uso non alimentare introdotti in Europa a seguito della scoperta dell'America, il tabacco è stato quello che ha maggiormente influenzato l'economia e la cultura del Vecchio Mondo, soprattutto nel corso del XVII e XVIII secolo. La diffusione e la crescita del consumo di tabacco, inteso come bene di puro piacere, il carattere industriale della pianta, i legami col mercato internazionale, hanno reso il tabacco un protagonista importante delle trasformazioni verificatesi in Europa nel corso dell'età moderna, sia sul piano economico che su quello culturale e sociale. L'autrice utilizza le vicende che fra il XVII e il XVIII secolo ruotano intorno al consumo e alla produzione del tabacco nello Stato pontificio, ricostruite attraverso lo studio di documentazione inedita, per interrogarsi e comprendere la realtà economica dello Stato pontificio nel Settecento e la ricaduta che la diffusione e l'aumento del consumo di tabacco ebbero sul piano dei consumi, su quello finanziario e manifatturiero, sulla politica economica del governo. Emerge una realtà economica nella quale il protagonista principale rimane lo Stato, ancora inteso arbitro assoluto della vita economica delle nazioni, che, tuttavia, sulla scia delle nuove idee di riforma dell'economia e delle istituzioni, cerca di agevolare lo sviluppo di settori industriali "emergenti" e l'iniziativa di imprenditori innova tori.

L’AUTORE

C
inzia Capalbo è ricercatrice presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Si è occupata di storia economica del Mezzogiorno e, da alcuni anni, si occupa di storia economica dello Stato pontificio e dell'influenza del Nuovo Mondo sull'economia europea in età moderna. È autrice di diversi saggi, fra i quali: Mercato esterno e tradizione di mestiere. La produzione della seta a Cosenza tra Sette e Ottocento; Dal proibizionismo al monopolio. La privativa del tabacco nello Stato pontificio in età moderna; La Campagna Romana nell'Ottocento fra sviluppo e crisi: le tenute Doria Pamphili.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved