0802332000.jpg0802332000.jpg
Relazioni industriali e politica. L'esperienza di un sindacato di imprese: federmeccanica 1972-92
SKU: 0802332000
Cannarsi Emilio
25,00 €

Isbn
8849504233
Collana:

"La Crisalide"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
22
Formato
13,5x20
Nr. Pagine
196
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2002
Il complesso rapporto imprese/lavoro è un aspetto centrale della società . In certa misura condiziona la politica, in misura maggiore ne è condizionato e, in ultima analisi, è esso stesso, oltre che un fatto economico e sociale, un fatto politico. Le azioni, i comportamenti, le prassi, le regole e gli assetti in cui tale rapporto si specifica sono il contenuto delle relazioni industriali, intorno alle quali, peraltro, una serie di luoghi comuni traccia un orizzonte ingiustificatamente angusto. L'esperienza di Federmeccanica - che è la Federazione Sindacale dell'Industria Metalmeccanica, operante dal 1972 nell'ambito del maggior sistema di rappresentanza dell'industria italiana - offre, in particolare nei due decenni successivi alla sua costituzione, ampia possibilità di riconoscere i reali limiti e di valutare diversamente l'estensione dell'orizzonte delle relazioni industriali. La particolarità degli anni compresi tra il 1972 e il 1992, contrassegnati dalla più profonda e più generale crisi del Paese dopo il 1945, motiva l'interesse per le relazioni industriali così come sono state attuate da Federmeccanica e per la elaborazione politico-sindacale che le ha sostenute. È l'interesse non è di natura esclusivamente storica, giacchè ancora oggi molte domande di allora non hanno trovato risposta e permangono attuali. Federmeccanica maturò e avanzò la proposta di un progetto politico di largo respiro, con cui si prefigurava un radicale cambiamento della società e della politica in Italia, che avrebbe dovuto prendere l'avvio dal sindacato di imprese quale soggetto di relazioni industriali e dai suoi rapporti con il sistema politico, le istituzioni e la società civile. Si trattava di un'idea così semplice da essere semplicistica? Era una proposta ingenua e perfino velleitaria? Un ballon d'essai o, secondo un abusato modo di dire, una proposta provocatoria? «Più stato efficiente e meno frantumazione sociale», auspicava il progetto. Nel frattempo la frantumazione sociale è cresciuta e risulta difficile dire che l'efficienza dello stato sia aumentata.

L'AUTORE

Emilio Cannarsi
(Rodi, 1937) si è laureato in Giurisprudenza a Firenze nel 1962 e in Scienze Politiche a Padova nel 2000. Abilitato all'esercizio della professione forense e all'insegnamento, si è sempre occupato di relazioni industriali e ha maturato in questo campo una lunga quanto meditata esperienza. Ha pubblicato Sindacato di imprese. La cultura sindacale e le imprese industriali (ESI, 1992). E autore di numerosi articoli su argomenti sociali e del lavoro, fra cui va segnalato da ultimo Grande e piccola industria nelle associazioni imprenditoriali. Aspetti reali e artificiali di un dualismo persistente (2001). Collabora con la rivista Lavoro e previdenza oggi.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy