Sulle cause della scarsa diffusione dell’arbitrato in Italia
SKU: 9914370001
Perlingieri Pietro
35,99 €

Nr. Pagine
18
Formato
PDF

La diffusione dell’istituto arbitrale in materia civile in Italia rinviene le sue resistenze soprattutto nella discutibile supremazia della giurisdizione statale e nell’esasperata centralità del ruolo dello Stato. Concorrono altresì ad alimentare il disfavore per la giustizia arbitrale l’affermata natura vessatoria della clausola compromissoria, l’erroneo convincimento secondo il quale la presenza di una norma inderogabile esclude l’arbitrabilità, la frequente ambigua lettura della Carta costituzionale e le continue modifiche alla disciplina legislativa dell’istituto. In tale scenario, caratterizzato da un deficit di cultura arbitrale, un aiuto per un più ampio e agevole ricorso all’arbitro si rinviene nella istituzione di arbitrati amministrati purché efficienti e competitivi.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy