NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
Dal contratto al testamento
SKU: 9915189007
Barba Vincenzo
30,99 €

Nr. Pagine:
31
Formato:
PDF
ISSN:
2421-2407

In una prospettiva che abbia unicamente riguardo alla materia delle successioni a causa di morte, la sentenza in commento rileva sotto due distinti profili: l’istituzione di erede fatta sotto la condizione di assistenza e la condizione risolutiva dell’istituzione di erede consistente nella vendita del bene. In poco meno di una pagina, il giudice romano, per un verso, afferma che la condizione di assistenza si risolve, in realtà, in un onere e, per altro verso, che la condizione che fa risolutivamente dipendere l’istituzione di erede della vendita del bene da parte del testatore deve considerarsi nulla. Entrambe queste conclusioni non convincono e si espongono a talune censure. Lo scritto offre rispetto a questi due temi occasioni di riflessione e argomenti volti ad affermare che il fatto di prestare assistenza al testatore, per tutta la durata della sua vita, sia una condizione impropria e che la istituzione di erede sottoposta a una condizione sospensiva che la faccia dipendere dalla volontà esclusiva del testatore sia valida.
__________

In a perspective that has regard only to the law of succession mortis causa, the judgment under review is important in two distinct respects: the institution of heir made under the condition of home help and the institution of heir made under the condition that the testator not sell the real estate. In less than a page, the Roman judge says that the condition of assistance is not a condition, but must be regarded as a burden and, secondly, that is invalid the institution of heir made under the condition of the sale of the asset. Both of these conclusions are not convincing and are exposed to a numerous complaints. With regard to these two issues, this paper provides opportunities for reflection and topics relevant to state that: the fact of providing to the testator home help, for the duration of its life, it is a condition improper, and that is valid the institution of heir made under the condition that the testator does not sell his own asset.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved