Intervento sul crocifisso
SKU: 9911473006
Gattamelata Stefano - Gigli Alessandro
49,99 €

Nr. Pagine
37
Formato
PDF

La riflessione affronta un profilo di natura sostanziale e uno dinatura processuale e prende spunto dalla vicenda che ha visto laGrande Chambre della CEDU affermare la legittimità dell’ostensionedel crocifisso nelle aule scolastiche italiane.Per un verso si evidenzia la compatibilità dell’ostensione del crocifisso in luoghi pubblici con il principio di laicità dello Stato edunque la sua coerenza sia con i principi costituzionali del nostroPaese, sia con quelli contenuti nella Convenzione europea dei dirittidell’uomo. Ecco, dunque, l’intervento nel senso di una riflessionesostanziale sui principi che ruotano attorno al messaggio delcrocifisso ed alla sua coerenza con un sistema giuridico di unoStato non confessionale, laico, moderno ed egualitario come quelloitaliano ed alla sua storia; aggiungasi la natura di simbolo né offensivo,né impositivo di alcunché del crocifisso, carico di una valenzache trascende quella religiosa pur ovviamente non disconoscibile.Per altro verso si svolge un’indagine processuale relativa all’interventodel terzo nel processo CEDU, che non è pienamente garantitoper la non conoscibilità dell’avvenuta presentazione del ricorsose non da parte dello Stato contraente, pregiudicando specialmentegli intervenienti necessari del processo nazionale che, fornendo unalettura opposta a quella del ricorrente degli stessi principi della Convenzione– hanno un’aspettativa alla conoscenza dell’avvenuta proposizionedel ricorso innanzi alla CEDU sì che di tale circostanzahanno il diritto ad essere informati; e ciò – si propone avvenga – od’ufficio in esecuzione di una auspicata previsione normativa, o tramitel’esistente invito presidenziale, che può essere esercitato ancheoggi, senza cioè alcun auspicato vincolo normativo, semplicemente inesecuzione di un obbligo di coerenza con i principi della Convenzionestessa.Questioni sostanziali e questioni processuali tra loro connesse poichéil profilo della tutela esercitata nell’ambito del processo non puòovviamente prescindere da uno specifico oggetto, che ne fonda la ragionestessa. Il crocifisso con la sua valenza universale e pacifica, miraad abbracciare l’umanità; non si impone ma è pronto ad accoglierechiunque voglia liberamente ad esso avvicinarsi e manifesti per essoun interesse. Il processo mira a consentire a chiunque abbia interessea partecipare ad esso; ma così non pare sia sempre, nel concreto atteggiarsidelle esperienze processuali, proprio dinanzi alla CEDU cheusualmente e più di altri è attenta a garantire principi come il giustoprocesso, penalizzando paradossalmente proprio coloro che hannointeresse a prendervi parte.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy