Ragionevolezza, proporzionalità e giudizio di legittimità costituzionale in materia tributaria
SKU: 9918290001
Melis Giuseppe
49,99 €

Nr. Pagine
63
Estratto Rivista

Diritto e processo tributario 2/2018

Vai alla Rivista

Formato
PDF

Non appare semplice una ricognizione sistematica dei principi di “ragionevolezza” e di “proporzionalità” nel giudizio costituzionale avente ad oggetto disposizioni tributarie. La giurisprudenza costituzionale degli ultimi anni non consente di nutrire molte speranze sulle possibilità di successo dei principi costituzionali come elemento di controllo del sistema tributario. Il riferimento ai principi costituzionali come elemento di coesione di un sistema mostra tutta la sua precarietà nell’essere il sistema cosí generato “in movimento, soggetto a continue evoluzioni”. Precarietà che nel diritto tributario rappresenta elemento visibile e percettibile. Il problema è e a monte e dipende in larga parte dal mutamento di funzione dell’imposta attuatosi con la Costituzione. I valori costituzionali si moltiplicano e il giudizio di bilanciamento viene rimesso alla volontà sostanzialmente discrezionale del legislatore ordinario. Nel quadro cosí tracciato emergono quindi principi costituzionali tributari dal contenuto ancora indeterminato e ad “applicazione attenuata”, inseriti in un sistema in cui operano giudizi di Güterabewägung quanto meno discutibili e privi di un adeguato giudizio di proporzionalità, rendendo certamente problematico rinvenire in essi sia il fondamento sistematico dell’intera disciplina tributaria, sia un efficace fattore di orientamento interpretativo, sia infine un effettivo strumento di limitazione dei margini di discrezionalità del giudice.

A systematic recognition of the principles of «reasonableness» and of «proportionality» in the constitutional judgment concerning tax provisions does not appear simple. The constitutional jurisprudence of the last few years does not allow much hope for the possibility of success of constitutional principles as an element of control of the tax system. The reference to constitutional principles as an element of cohesion of a system shows all its precariousness in being the system thus generated «in movement, subject to continuous evolution». Precariousness that in tax law represents a visible and perceptible element. The problem is upstream and depends largely on the change in function of the tax implemented with the Constitution. Constitutional values __multiply and the balancing judgment is returned to the substantially discretionary will of the ordinary legislator. Thus, within the framework thus outlined, tax constitutional principles emerge from the still undetermined and «attenuated application», inserted in a system in which judgments of Güterabewägung are at least debatable and devoid of an adequate judgment of proportionality, making it certainly problematic to find in them both the systematic basis of the entire tax discipline, both an effective factor of interpretative orientation, and finally an effective tool for limiting the margins of discretion of the judge.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy