Mauro Cappelletti’s Legacy: Retrospect and Prospect
SKU: 9916179019
Economides Kim
25,99 €

Nr. Pagine
13
Formato
PDF
Le osservazioni che presento costituiscono più un omaggio che una valutazione indipendente, obiettiva e completa del lavoro di Cappelletti con riferimento al ‘processo’. Comincio con una breve e personalissima visione d’insieme dell’impatto di Cappelletti, un professore di giurisprudenza presso l’IUE, su di un giovane impressionabile ricercatore presso l’IUE che entra a far parte del suo gruppo di ricerca al progetto ‘Accesso alla Giustizia’ nei primi tre anni, 1976-1979. Ho poi attinto il mio successivo lavoro svolto nel corso degli ultimi trent’anni nella vasta area di accesso alla giustizia, offrendo una interpretazione – ed estensione – della famosa metafora di Cappelletti delle onde. Dopo aver spiegato come, in tutta la mia carriera, ho cercato di interpretare creativamente la sfida di ricercare – e dell’insegnamento – all’interno del concetto di ‘accesso alla giustizia’; lancio poi un’altra sfida. Invece di guardare indietro, e indulgere nella nostalgia vorrei suggerire che noi onorassimo la memoria di Mauro Cappelletti, cercando ora di considerare se gli ex collaboratori di Cappelletti potrebbero riunirsi, al fine di condurre un secondo progetto di Accesso alla Giustizia (A2J2). A mio avviso, il tributo più consono per questo straordinario comparatista sarebbe quello di condurre una nuova rivalutazione di accesso alla giustizia attraverso idee e concetti neo liberali, stati post-assistenziali attingendo idee e metodi di Cappelletti. Da quello che sapevo di – e imparato da – Cappelletti, la nostra priorità dovrebbe essere quella di imparare le lezioni dal passato, applicarle nel presente, al fine di cercare di costruire un futuro migliore.

These comments constitute more of a tribute than a detached, objective or comprehensive evaluation of Cappelletti’s scholarship with reference to ‘process’. I begin with a brief and very personal overview of Cappelletti’s impact as a founding law professor at the EUI during its first three years, 1976-79, on one young, impressionable researcher at the EUI working as part of his Access to Justice Project research team. I then draw upon my subsequent work conducted over the past thirty years in the broad area of access to justice by offering an interpretation – and extension – of Cappelletti’s famous metaphor of waves. Having explained how, throughout my career, I have sought to interpret creatively the challenge of researching – and teaching – ‘access to justice’; I then lay down another challenge. Rather than indulge in nostalgia I would suggest that we honour the memory of Mauro Cappelletti by looking forward to consider whether Cappelletti’s former collaborators might re-group with a view to conducting a second Access to Justice Project (A2J2). In my view, the most appropriate homage for this remarkable comparativist would be to conduct a fresh re-evaluation of access to justice across neoliberal, post-welfare states drawing upon Cappelletti’s insights and methods. From what I knew of – and learnt from – Cappelletti, our priority should be to learn lessons from the past, apply them in the present, in order to try to build a better future.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy