I romanisti italiani in Europa
SKU: 9914179011
Brutti Massimo
43,99 €

Nr. Pagine
44
Formato
PDF

Dalla fine dell’Ottocento in avanti, gli studiosi italiani del diritto romano hanno contribuito a definire gli itinerari comuni della ricerca nei paesi europei. Si registra in questo periodo una convergenza fra gli studi italiani e tedeschi che è parzialmente continuata lungo tutto il secolo ventesimo. Molti romanisti italiani ricevono la loro educazione giuridica in Germania. Alcuni pubblicano i loro articoli su riviste tedesche. Questa stretta relazione fra scienza italiana e tedesca ha lasciato una forte impronta sul lavoro storiografico e dogmatico dei romanisti nostrani. Si pensi ad esempio agli scritti del romanista Contardo Ferrini, da un lato, e allo ‘studio comprensivo’ degli istituti portato avanti da Scialoja e Bonfante, dall’altro lato. Nuovi indirizzi, destinati a dominare la riflessione europea, vedono la luce: è il caso ad esempio della critica interpolazionistica di Gradenwitz e Albertario. Posizioni diverse emergono circa la definizione e l’analisi del diritto classico. Gli autori italiani (da Perozzi a Riccobono) tradizionalmente prediligono una visione dinamica del diritto romano nel periodo della giurisprudenza classica; al contrario, i tedeschi, come ad esempio Schulz, abbracciano una visione statica, secondo una visione che influenzerà notevolmente la stessa ricerca italiana. Dopo la seconda guerra mondiale, gli studiosi italiani portano in Europa il bisogno di una completa storicizzazione del diritto romano. Meritano menzione, fra i tanti, Arangio Ruiz, Archi e Orestano.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
 Privacy Policy