NOTE! This site uses cookies and similar technologies .
This site uses cookies , including third parties : by clicking on ' I approve , continuing the navigation , making the scroll of the page or other interaction with the website , you consent to the cookies .
For more information or to refuse consent to all or some cookies, see the information .
Divieto di patti successori e principio d’indisponibilità, tra vivi, della delazione
SKU: 9917194006
Barba Vincenzo
29,99 €

Nr. Pagine:
30
Estratto Rivista

Annali della SISDiC 2017
Vai alla Rivista

Formato:
PDF
Isbn
9788849533323

Muovendo dal significato che oggi assume il concetto di successione e dalla necessità di ripensare la teoria dell’atto di ultima volontà, si argomenta che il divieto di patti successori proibisce, soltanto, l’atto tra vivi di disposizione della delazione. Non ricadono nel divieto, né gli atti tra vivi relativi alla regolamentazione post mortem delle situazioni esistenziali, né gli atti tra vivi che non incidono, immediatamente e direttamente, sulla delazione. In questa prospettiva, è letto anche il Regolamento europeo n. 650.

Starting with the meaning that the concept of succession conveys today and with the need to reconsider the theory of the act of last will, it is suggested that the ban on the agreements as to future successions prohibits the inter vivos disposition of delation. Inter vivos acts governing non-economic situations post mortem or inter vivos acts which do not impinge on the delation, immediately and directly, fall outside the prohibition. The European Regulation no. 650 is explored from this perspective, as well.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved